Caldo in Lombardia: forte disagio da calore per 6 province domenica 19 giugno 2022

Caldo in Lombardia: forte disagio da calore per 6 province domenica 19 giugno 2022

Lunedì dovrebbero registrarsi le temperature massime in Lombardia

Domenica 19 giugno 2022 si avvertirà un forte disagio da calore in sei province della Lombardia. La segnalazione arriva direttamente dal bollettino Humidex, disponibile sul sito dell’Arpa.

Dove ci sarà «disagio da calore forte» in Lombardia

L’anticipazione riguardava tutto il weekend. Già per il pomeriggio di sabato si segnalava che il disagio da calore sarebbe stato forte in cinque province. Le aree interessate erano quelle di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Lodi e Cremona. A partire da domenica 19 giugno, ai citati territori, si aggiunge anche Mantova. In questo caso il disagio percepito è destinato a passare da moderato a forte.

Il disagio da calore viene misurato attraverso la media ponderata tra la temperatura dell’aria e l’umidità relativa. In relazione alle citate condizioni atmosferiche per il fine settimana in Lombardia, si invita ad evitare tutte le attività fisiche all’aperto e in luoghi che non siano i climatizzati.

Previsioni meteo: in Lombardia farà caldo anche dopo il 19 giugno

Secondo le previsioni del Servizio Meteo dell’Arpa per tutto il weekend, dunque anche domenica, la Lombardia avrà giornate soleggiate, con temperature al di sopra della media stagionale. Le uniche eventuali precipitazioni potrebbero verificarsi sulle Alpi Orientali.

L’ondata di caldo sulla regione non dovrebbe arrestarsi con la fine della settimana, tenuto conto che lunedì si attendono le temperature massime di questa fase di giugno. Si parla di massime che potrebbero raggiungere i 34-37 gradi sulle pianura centro-orientali. Le temperature potrebbero essere in lieve calo a partire da martedì.

La situazione ozono nel comunicato diffuso dall’Arpa

L’Arpa Lombardia, nel suo comunicato del 17 giugno, ha sottolineato come al disagio da calore si aggiunge l’aumento dei valori dell’ozono. Ha segnalato come a Bergamo (Osio sotto) «con 249 microgrammi/metrocubo» sia stata superata «la soglia di allarme» in data giovedì 15 giugno.

«Mentre - si legge nella comunicazione - la soglia di informazione dei 180 µg/m3 è stata superata per due giorni consecutivi nelle province di Pavia, Como, Monza e Brianza, Varese, e per un giorno nelle restanti province. L’unica sotto soglia risulta Sondrio».

Le previsioni meteo per il resto d’Italia

La Lombardia avrà, dunque, nel primo giorno della prossima settimana valori particolarmente alti per le temperature massime. La situazione non sarà diversa per il resto d’Italia, tenuto conto che il sito specializzato IlMeteo.it anticipa il fatto che una bolla africana avvolgerà l’’Italia. Il picco meteorologico a livello nazionale, inteso come massimi gradi di caldo, potrebbe essere raggiunto per martedì 21 giugno.

A poter toccare livelli di calore fino a 38 gradi potrebbero essere alcune della Pianura Padana come Bologna e Milano. Ci proietta, dunque, verso una settimana che potrebbe essere rovente un po’ su tutto il territorio nazionale. Al punto che potrebbero anche vacillare dei record di caldo per il mese di giugno.