Caldo africano, fino a quando durerà? Ecco cosa si sa

Caldo africano, fino a quando durerà? Ecco cosa si sa

Temperature record al Sud, qualcosa potrebbe cambiare a cavallo di Ferragosto

Fino quando durerà il caldo africano? È una domanda che iniziano a farsi quanto, in questa fase, stanno facendo i conti con la morsa delle altissime temperature che stanno interessando buona parte d’Italia con particolare riferimento al Sud.

Estate 2021: la settimana più calda fino al momento

Uno scenario previsto, tenuto conto che già nei giorni scorsi era stato anticipato che stava per iniziare una settimana che si sarebbe contraddistinta per essere una candidata autorevole a diventare quella come l’ondata di caldo più importante di tutta l’estate 2021. E, a quanto rivelano i dati, le attese sono state rispettate.

Caldo africano in Sicilia e Calabria

Alcuni esperti di meteorologia hanno ribattezzato l’ondata di caldo africano Lucifero. Un nome che identifica in maniera chiara alcuni tratti di questa fase climatica che potrebbe non essere esagerato definire bollente.

Da zone della Calabria e della Sicilia arrivano rilevazioni di temperature che, al sole, superano i 45 gradi, ma oltre agli estremi lembi meridionali del Paese c’è tutta la Penisola che sta risentendo di picchi di temperature ben oltre le medie del periodo. Afa e umidità si stanno prendendo la scena.

Bollino rosso e arancione, ecco quali città lo hanno

Per capire, però, come si evolveranno le cose nei prossimi giorni può essere utile fare riferimento alle comunicazioni ufficiali del Ministero della Salute. In particolare i bollettini sulle ondate di calore raccontano con anticipo quali potrebbero essere i tratti climatici che interesseranno le città investite dal caldo.

Il 12 agosto, in particolare, è previsto il bollino rosso per Bari, Bologna, Campobasso, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti, Roma, Trieste. Sarà, invece, arancione per Ancona, Bolzano, Bresica, Cagliari, Firenze, Napoli e Viterbo.

Il 13, invece, si avrà bollino rosso su Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti, Roma, Trieste, Viterbo. Sarà arancione, invece, ad Ancona e Napoli.

Con il bollino arancione viene segnalato il livello 2 di rischio e, come riporta il sito del Ministero, indica «condizioni meteorologiche che possono rappresentare un rischio per la salute, in particolare nei sottogruppi di popolazione più suscettibili».

Con il rosso si è al livello tre e si identifica una situazione di caldo che potrebbe avere «effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche».

Quando finirà quest’ondata di caldo?

Le previsioni, al momento, evidenziano che in vista del fine settimana potrebbe registrarsi una maggiore distribuzione del caldo. Nel senso che si potrebbe avere un abbassamento delle temperature record al Sud e un aumento di quelle delle regioni del centro nord.

In entrambi i casi si dovrebbero registrare comunque dati superiori alla media nazionale, mantenendo un caldo generale che pare destinato a tenere duro anche a cavallo di Ferragosto.