Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Bonus

Bonus edicole: possibile richiederlo anche nel 2021

Il bonus edicole è un incentivo una tantum dedicato ai rivenditori di giornali e periodici. Vediamo a chi spetta e come richiederlo.

Il bonus edicole torna anche nel 2021. Dal 21 gennaio 2021 e fino al 28 febbraio 2021, i rivenditori di giornali e di periodici possono infatti richiedere il bonus edicole che consiste in un incentivo una tantum dedicata a questa categoria di lavoratori. Vediamo nel dettaglio cos’è questo bonus, a chi spetta e come richiederlo in modo corretto.

Cos’è il bonus edicole

Il bonus edicole è stato introdotto dall’articolo 6-ter del Decreto Legge 28 ottobre 2020 n. 137, convertito con modificazioni dalla legge n. 176 del 18 dicembre 2020. Si tratta di un incentivo una tantum fino a 1.000 euro riservato alle persone fisiche esercenti punti vendita esclusivi per la vendita di giornali e riviste. Per accedere a tale contributo è comunque necessario che questi soggetti non siano titolari di redditi da lavoro dipendente.

Questo bonus è richiedibile dalle persone spettanti anche nel periodo compreso tra il 21 gennaio 2021 e il 28 febbraio 2021. Lo scopo di questa misura agevolativa è quella di dare una mano dal punto di vista economico agli esercenti attività di rivendita giornali e riviste che hanno avuto dei problemi a causa della pandemia di Covid-19.

Ricordiamo infatti che il Governo ha stanziato numerosi bonus Covid per sostenere numerose categorie tra cui anche i commercianti che hanno subito una riduzione del fatturato a causa delle misure restrittive che hanno lo scopo di ridurre i contagi del Coronavirus nel nostro Paese.

Il contributo riservato a questa specifica categoria di lavoratori verrà riconosciuto per un limite massimo di 1.000 euro a ognuno dei soggetti aventi diritto. Le risorse stanziate in totale ammontano a 7,2 milioni di euro, nel caso in cui il totale dei bonus richiesti vada a superare tale cifra stanziata per l’incentivo, si procederà a ripartire in maniera proporzionale tutte le risorse tra i vari soggetti aventi diritto. Il bonus verrà erogato tramite un accredito sul conto corrente intestato al beneficiario. L’IBAN dovrà essere dichiarato in durante la presentazione della domanda.

Bonus edicole: a chi spetta

Coloro che possono richiedere il bonus edicole sono le persone fisiche, non titolari di redditi di lavoro dipendente, che esercitano l’attività lavorativa di rivendita esclusiva di giornali, riviste e periodici, in forma di ditta individuale. A beneficiare di questo aiuto economico sono anche tutti coloro che percepiscono un reddito da pensione e i titolari di società di persone. Ad ogni modo, la richiesta per ricevere il bonus deve essere presentata dal socio titolare dell’attività di rivendita di giornali, riviste e periodici nell’ambito di persone.

Ricordiamo che la rivendita esclusiva di giornali e riviste deve possedere l’indicazione nel registro delle imprese del codice ATECO 47.62.10. Questo deve quindi essere il codice di attività primario e la sede legale della società deve essere in uno Stato dell’Unione Europea o nello Spazio Economico Europeo.

Come richiedere il bonus edicole

Per richiedere il bonus è necessario che il titolare o il legale rappresentante dell’impresa invii la domanda in via telematica accedendo nell’area riservata sul sito web dedicato. Per accedere è necessario possedere lo SPID, la firma elettronica oppure la Carta Nazionale dei Servizi.