Bibione: tenta la fuga dopo arrivo dei Carabinieri, precipita dal quinto piano

Tragedia nella località turistica

Su di lui pesava un mandato di cattura internazionale, nel momento in cui i Carabinieri hanno provato a raggiungerlo, si è dato alla fuga. Il tentativo, però, è finito in tragedia. È il riassunto di una tragica vicenda che ha avuto luogo a Bibione, in provincia di Venezia, nella mattinata di sabato. Teatro della vicenda è stato un hotel che si affaccia sul mare. A perdere la vita un uomo bulgaro, residente nel territorio austriaco, di 44 anni.

Bibione, tragedia in un hotel

È stato un sabato mattina in cui Bibione, nota località turistica facente parte el comune di San Michele al Tagliamento, è stata scossa dall’evento di cronaca. Stando alle ricostruzioni emerse, in mattinata i Carabinieri avevano raggiunto l’hotel in cui la vittima alloggiava.

Alla reception avevano chiesto di poter raggiungere l’ospite. Una volta ottenuta l’indicazione della camera e aver bussato alla porta, è scattata la prova di fuga del quarantaquattrenne. L’uomo era destinatario di un mandato di cattura internazionale per reati contro il patrimonio.

Tentativo di fuga andato male

Non appena l’uomo ha scoperto la presenza dei Carabinieri per lui, ha provato a sfuggire arrampicandosi all’esterno uscendo da un terrazzino. L’azzardo per sfuggire all’arrivo dei militari dell’Arma, a cui si è aggiunta probabilmente una mossa sbagliata, gli hanno fatto perdere l’equilibrio. A quel punto la conseguenza sarebbe stata un volo dal quinto piano, risultato fatale.

L’uomo sarebbe, infatti, morto sul colpo e l’arrivo dei soccorsi non ha potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso dell’uomo. L’episodio si è verificato poco dopo le nove del mattino. Sul posto, oltre ai Carabinieri, sono intervenuti i Vigili del Fuoco, il 118 e il medico legale. Sulla vicenda ci saranno ulteriori accertamenti da parte della Procura di Pordenone.

Altra tragedia a Bibione, dopo quella di giovedì

Va in archivio, dunque, un altro evento tragico per Bibione. Giovedì si era, infatti, registrata la morte di turista settantanovenne annegato. Si trattava di un bagnante che, stando alle cronache, sarebbe stato colto da malore mentre si trovava sul litorale e una volta portato a riva a nulla sarebbero valsi i tentativi di rianimazione operati sul bagnasciuga.