Berlusconi sta male, peggiorano le condizioni del leader di FI: l’annuncio dei medici

Berlusconi sta male, peggiorano le condizioni del leader di FI: l'annuncio dei medici

Silvio Berlusconi sta male, ecco le sue attuali condizioni di salute:

Negli ultimi giorni le condizioni di salute di Silvio Berlusconi sono peggiorate, i suoi medici gli hanno consigliato assoluto riposo. Il leader di Forza Italia a settembre è stato ricoverato in ospedale per Covid ma si era ripreso. Ma i medici ora sono preoccupati per una forma di «fibrillazione atriale», ovvero una patologia cardiaca.

A spostarlo è stato l’avvocato Federico Cecconi nel corso dell’ultima udienza del processo «Ruby ter». A causa dei suoi problemi cardiaci, i medici hanno consigliato all’ex Premier risposo assoluto domiciliare, di non svolgere attività e di non muoversi.

Silvio Berlusconi deve stare a riposo per problemi cardiaci: assente nel processo Ruby ter

Il leader in passato ha già avuto problemi cardiaci, nel giugno del 2016 era stato sottoposto a un delicato intervento per la sostituzione della valvola aortica dopo una grave anomalia. Durante il processo, in aula sono stati presentati i certificati firmati dai «professori che lo seguono a distanza e del medico curante».

Negli ultimi giorni le condizioni di Silvio Berlusconi hanno avuto «un’ulteriore forma di ingravescenza» rispetto ad «un iter di miglioramento» che aveva avuto in precedenza, ha riferito il difensore ai giudici. Ed ha spiegato che si tratta di una situazione legata ad un «certo attivismo che gli era stato sconsigliato».

Il difensore dell’ex premier non ha chiesto il rinvio per legittimo impedimento

Nell’udienza del 19 ottobre, i difensori di Berlusconi avevano presentato istanza di rinvio per legittimo impedimento legato a motivi di salute. L’avvocato Cecconi questa volta ha chiarito che su «espressa indicazione di Berlusconi condivisa da questa difesa», date anche le «numerose udienze già rinviate», non «si intende avanzare richiesta di legittimo impedimento». L’udienza si è tenuta con l’ascolto dei testimoni.