Bassetti: «Aggressione no-vax vera in un momento di spensieratezza»

Bassetti: «Aggressione no-vax vera in un momento di spensieratezza»

Il professor Matteo Bassetti ha rivelato cosa gli è accaduto alla fine di una serata con amici

Il professor Matteo Bassetti, tramite i suoi profili social, ha raccontato un episodio avvenuto a Santa Margherita Ligure. Un fatto per il quale, come lui stesso racconta in un post, è stato necessario l’intervento dei Carabinieri. Il direttore delle Malattie Infettive del San Martino di Genova ha più volte, già in passato, denunciato di essere finito nel mirino dei no-vax.

Bassetti racconta l’aggressione subita

Rispetto a quanto accaduto nella serata del 10 giugno, il medico ha parlato di «una aggressione No-vax vera in un momento di spensieratezza». Bassetti ha rivelato che proprio al culmine di una serata «piacevole» in compagnia di alcuni amici si è verificato un episodio per il quale inizialmente aveva ipotizzato si trattasse di uno scherzo. «Mentre - ha rivelato - consegno la mia carta di credito per pagare il conto, da dietro mi arriva addosso un cocktail pieno di ghiaccio». «I cubetti - ha proseguito - mi colpiscono la testa e il liquido mi corre lungo la schiena».

I momenti fuori dal locale

Girandosi, Bassetti ha rivelato di aver visto «una coppia» che lo guardava «molto aggressivamente». Il confronto tra le parti, come spiega Bassetti, sarebbe avvenuto fuori dal locale «dopo che erano scappati lontani». «I due gridano - ha proseguito il medico - che io sono quello “che ha fatto le punturine che hanno ammazzato un sacco di gente” e che mi meritavo di essere colpito e aggredito».

Bassetti ricorda di aver fatto solo il proprio lavoro

In seguito si è registrato l’arrivo dei Carabinieri. «Questa - ha scritto l’infettivologo - è l’ennesima denuncia contro questa coppia di no-vax, anche se la fiducia nella giustizia è ormai vicina allo zero. Sono stanco di questi continui attacchi a me e alla mia famiglia». Bassetti ha rivelato di «essere affranto» e di aver unicamente svolto il suo lavoro di medico «spingendo le persone a vaccinarsi».

Ha inoltre rivelato di provare «tristezza assoluta» prima di addormentarsi. Bassetti ha concluso il suo post evidenziando come «uno Stato che non sa tutelare e difendere i suoi medici», ricordando ciò che è accaduto negli ultimi due anni è destinato ad avere «poco futuro».

La questione no-vax negli ultimi mesi è stata più volte affrontata

Il riferimento è, ovviamente, al biennio vissuto con tutti i problemi legati alla pandemia. Con tanti sanitari che hanno dovuto praticamente combattere in trincea con un nemico invisibile. Una fase che, per il momento, sembra alle spalle grazie all’azione dei vaccini, di cui la scienza e Bassetti sono stati sostenitori.