Autore: Liliana Terlizzi

Gossip

Armie Hammer e le chat inquietanti: «Sono un cannibale»

La star di Chiamami col tuo nome è finito nei guai a causa di alcune chat dai contenuti choc. In una afferma di essere «cannibale al 100%»

L’attore protagonista del fortunatissimo film “Chiamami col tuo nome”, Armie Hammer, è stato accusato di cannibalismo. La vicenda sarebbe saltata fuori dopo la pubblicazione di alcune chat molto crude in cui lo stesso attore avrebbe rivelato di voler mangiare carne umana e di essere «cannibale al 100%»

I messaggi sarebbero stati indirizzati a una donna a cui Hammer avrebbe fatto tali confidenze. A pubblicare le chat è stato il sito americano «Just Jared».

L’inquietante contenuto delle chat di Armie Hammer

Negli screenshot delle chat si legge: "Mio Dio. Questa cosa mi ha eccitato tantissimo, ma mi imbarazza dire il motivo. È davvero possibile?? Sono così eccitato al pensiero di tenere il tuo cuore e controllare quando batte. Sono un cannibale al 100%. Voglio mangiarti. Fa paura ammetterlo. Non l’avevo mai ammesso prima. Una volta ho estratto il cuore di un animale ancora vivo e l’ho mangiato mentre era ancora caldo"

Al momento l’attore non ha ancora commentato la vicenda nonostante sul web non si fa altro che parlare di lui. Il suo nome è infatti finito in tendenza su Twitter a causa dei numerosissimi post pubblicati dagli utenti.

Armie Hammer cannibale? La reazione dei fan

I fan sono divisi. Alcuni credono che la storia abbia un fondo di verità. Altri invece hanno commentato la vicenda con molto scetticismo.

"Non penso che le chat di Armie Hammer siano vere. Scusate, quando uno è famoso lo sa che qualsiasi cosa faccia fa il giro del mondo in due secondi. E tu lo scrivi in direct con il tuo profilo? Allora oltre a essere cannibale sarebbe pure un pirla" scrive un utente in difesa del 34enne.

Come spesso accade in queste occasioni, altre persone si sono fatte avanti rivelando di aver avuto brutte esperienze con l’attore. Su Twitter c’è chi ha denunciato Hammer di essere ossessionato dal vampirismo e di aver manipolato diverse donne per ottenere rapporti e per bere il loro sangue.