Autore: B.A

Benessere

4
Giu

Acari sul viso, escono dai nostri pori e si accoppiano mentre dormiamo

Si nutrono del nostro grasso cutaneo e uscirebbero dai pori mentre dormiamo.

Ci sono cose che fanno un certo effetto sulle persone, soprattutto quando si parla di micro organismi presenti nel nostro corpo. E probabilmente fa senso l’argomento di cui trattiamo oggi, perché parla di acari che tutti noi abbiamo sul viso e che sul nostro viso banchettano e si accoppiano quando noi siamo nelle “braccia di Morfeo”, quando dormiamo. Di cosa si tratta e cosa sono questi micro organismi capaci di fare di tutto sul nostro viso?

Demodex folliculorum

Gli acari di cui parliamo sono lunghi meno di un millimetro, cioè sono piccolissimi. Sono micro organismi che si nutrono di sebo e che vivono sul nostro viso. Acari infinitesimali, non percettibili e non visibili ad occhio nudo. Questi organismi si chiamano Demodex folliculorum e uscirebbero la notte, mentre il corpo, o meglio il viso di chi li ospita è a riposo, mentre sta dormendo.

Questi acari di notte uscirebbero dai pori del viso, e sempre di notte, oltre a nutrirsi di sebo, si accoppierebbero. Dopo aver fatto ciò che devono, questi acari tornerebbero nel poro da dove sono fuoriusciti. Come dicevamo, si chiamano Demodex folliculorum in italiano, Demodecio dei follicoli. Sono esseri che fanno continuamente spuntino col nostro grasso cutaneo e con la pelle morta di guance, naso e fronte.

Non è questione di igiene

Il fatto che questi acari siano presenti sul viso delle persone, è indipendente dal soggetto, cioè se sia femmina o maschio, se sia grasso o magro e neppure se sia solito lavarsi il viso o no. In pratica, tutti abbiamo questi acari nei pori del viso e ciò non dipende dall’igiene delle persone. L’unica cosa che appare certa, è che questi esseri sopraggiungano con l’età dell’essere umano in cui si annidano, dal momento che sembra che sui bambini non ci siano.

La natura dell’essere umano è alla base della presenza di questo organismo. Infatti, il nostro viso ha delle ghiandole situate in prossimità dei follicoli piliferi, che producono olio che i pori espellono al fine di mantenere idratata la pelle. Questi acari sono ghiotti di questo olio ed ecco perché stanno sul viso e di notte escono per mangiare. Inoltre, come dicevamo, questi acari si accoppiano sul viso, cioè si riproducono perché sempre sul viso depongono le uova.

Di questi organismi ne parla uno studio pubblicato da una nota rivista, la “Clinical and Experimental Dermatology”, che spiega i motivi della presenza di questi acari sul viso. Innanzi tutto va detto che si tratta di organismi davvero microscopici, tanto è vero che ogni follicolo ne può contenere anche 10/12. Sono acari ad otto zampe, lunghi massimo 0,4 millimetri che trova il suo habitat naturale sul viso, che è la parte del corpo umano più ricca di pori e soprattutto di ghiandole sebacee.

Sono acari che vivono mediamente 14 giorni e che non fanno escrementi, perché le feci le tengono dentro di loro fino alla morte. Sono comunque acari innocui per la salute di un essere umano, a meno che non siano in quantità eccessive, provocando una malattia chiamata rogna demodectica. Inoltre non è possibile eliminare questo acaro dalla nostra pelle.