A Milano le 5 giornate a difesa del clima: c’è Greta Thunberg

A Milano le 5 giornate a difesa del clima: c'è Greta Thunberg

Greta Thunberg sta per arrivare a Milano, città in cui si svolgerà l’evento per il clima Youth4climate.

In questi ultimi tempi l’esigenza di salvare il pianeta e di combattere il problema del surriscaldamento globale è sempre più sentita. In particolare, quest’ultimo fenomeno è costituito dall’incremento delle emissioni di anidride carbonica ed altri gas che hanno l’effetto di riscaldare l’atmosfera, generando quello che è chiamato “effetto serra”.

Ciò porta ad un aumento delle temperature che, con gli anni, potrebbero arrivare a sciogliere quasi del tutto i grandi ghiacciai del polo nord - in effetti si tratta di un processo già in corso - con un conseguente aumento del livello del mare. Vi sarebbe il concreto rischio di gravi inondazioni in molti paesi, con la scomparsa di molte isole.

Ed ovviamente, dal punto di vista economico, i danni potrebbero essere incalcolabili. Ecco perchè a Milano ormai è tutto pronto per le «cinque giornate» di focus sul clima, dal 28 settembre al 2 ottobre. La città sarà la capitale green del pianeta. L’evento è lo Youth4Climate: Driving Ambition.

Youth4Climate: Driving Ambition, le iniziative organizzate a Milano per la difesa del clima

L’evento di riferimento è lo Youth4Climate: Driving Ambition, nel quale fino al 30 settembre 400 giovani provenienti da tutti i paesi del mondo, con in primis le leader ambientaliste la svedese Greta Thumberg e la ugandese Vanessa Nakate, daranno quelle che sono le «ultime raccomandazioni» per provare a invertire la rotta e sperare in futuro migliore per il pianeta.

Queste raccomandazioni saranno poi consegnate ai big mondiali. Infatti si tratta di contenuti che a partire dal 30 settembre, saranno sul tavolo della PreCop26, la riunione dei ministri preparatoria della Cop26, la conferenza mondiale dell’Onu sui cambiamenti climatici in programma in Scozia, a Glasgow dall’1 al 12 novembre.

Per il ministro della transizione ecologica Cingolani l’iniziativa è assai lodevole

«Un forte messaggio intergenerazionale dai giovani verso i potenti della terra per arginare il global warming, un grande impegno dei Governi del mondo per alzare la posta nella sfida per il clima», queste le parole usate dal Ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, a commento degli eventi di portata internazionale, che avranno luogo in questi giorni a Milano, con lo Youth4Climate: Driving Ambition

Il 28 settembre l’apertura dei lavori dei giovani avverrà anche alla presenza del Ministro, ma è atteso soprattutto - come accennato - l’intervento di Greta Thunberg, figura assai popolare per quanto attiene alle questioni della tutela dell’ambiente. D’altronde si tratta della portavoce dei desideri di giovani e meno giovani, del nord e del sud del mondo, uniti nella battaglia per il loro futuro.

Saranno 4 i temi chiave del confronto: ripresa sostenibile post pandemia; società consapevole delle sfide del clima; ambizione climatica; coinvolgimento degli attori non statali.

Concludendo, la sintesi dei lavori di questi giorni, che saranno affrontati da quattro gruppi, sarà inclusa in un documento che il 30 settembre i giovani presenteranno e illustreranno alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella; del Premier Mario Draghi e del primo ministro britannico Boris Johnson. Questo documento sarà poi consegnato ai 51 ministri dell’Ambiente che si riuniranno per la PreCop dei prossimi giorni.