Autore: Luca D

Italia - Stati Uniti - Russia - Coronavirus

2
Mag

3,5 milioni di contagi nel mondo, record negativi per Russia e Brasile

Se la situazione in Italia è in lento ma costante miglioramento, non possiamo dire altrettanto di altre realtà mondiali: in Russia si sono registrati ben 10.000 casi in 24 ore, in Brasile la situazione è sfuggita dalle mani del governo

A meno di 48 ore dall’inizio della fase due, la situazione in Italia continua a seguire il trend di lento e costante miglioramento. I numeri continuano ad essere incoraggianti in tutto il paese ad eccezione della provincia di Milano, l’unica che continua a preoccupare in vista dell’imminente riapertura.

Due giorni fa si è registrato un nuovo record per quanto riguarda il numero di persone guarite in un solo giorno. Ben 4.700 pazienti sono risultati negativi al tampone ed hanno ufficialmente sconfitto il test, altre 2.400 persone sono guarite nella giornata di ieri. Il 1 maggio ha fatto registrato un dato minimo dei decessi (269) migliorando quello dell’altro ieri di 16 unità.

3,5 milioni di contagi nel mondo, 1,1 nei soli Stati Uniti

Se la situazione in Italia è incoraggiante, lo stesso non si può dire di altri paesi europei e non. A livello globale siamo ormai prossimi ai 3,5 milioni di contagi (di cui un milione sono già guariti) e alle 250.000 vittime. Il paese più colpito continua ad essere gli Stati Uniti con oltre 1,1 milioni di contagiati e oltre 65.000 vittime, 1.800 delle quali nelle ultime 24 ore. Nel paese continuano le ondate di protesta che, nella giornata di ieri, si sono fatte insistenti soprattutto in California dopo che il governatore ha deciso di chiudere le spiagge.

In Russia la situazione sta peggiorando molto velocemente

In Russia, dove l’epidemia da coronavirus è arrivata con diverse settimane di ritardo rispetto all’Italia, si è registrato un record negativo decisamente spaventoso. Nelle ultime 24 ore ben 10.000 persone sono risultate positive al tampone. Il focolaio principale sarebbe Mosca, i numeri ufficiali parlano di quasi 130.000 contagi nella sola capitale, ma secondo gli esperti questo numero sarebbe pari ad almeno 250.000.

Dei test condotti sulla popolazione hanno infatti evidenziato che il 2% della popolazione cittadina è stata infettata dal virus. Il peggio è che il picco non è ancora stato raggiunto e che in alcune zone rurali della Russia la capacità degli ospedali e del personale medico è di gran lunga inferiore a quella della capitale, il che potrebbe portare ad un rapido peggioramento della situazione.

Il virus in Russia ha colpito anche il governo che da settimane si sta riunendo solo tramite videoconferenze. Ben 4 esponenti del governo di Vladimir Putin sono risultati positivi al covid 19.

Iran e Brasile superano il numero dei contagiati della Cina

Nel frattempo anche Iran e Brasile hanno superato il numero dei contagiati registrato in Cina. Mentre la situazione in Iran è sotto controllo, quella in Brasile sembra essere definitivamente sfuggita dalle mani del premier Jair Bolsonaro che, dopo aver negato l’emergenza per settimane, so è ritrovato costretto ad ammettere che la situazione è molto grave e che mai avrebbe pensato di arrivare fino a questo punto.