Autore: Ilaria Roncone

Disoccupazione - Luigi Di Maio - Movimento 5 Stelle

15
Feb

Come richiedere il reddito di cittadinanza? Istruzioni e guida

Come si dovrà richiedere il reddito di cittadinanza? Di seguito vediamo i passaggi da seguire per riuscire ad ottenere il sussidio statale.

Come si richiede il reddito di cittadinanza? In che modo si può ottenere la carta? Queste le domande che si sono posti in molti dopo che Di Maio ha presentato la prima carta sulla quale verrà accreditato il reddito di cittadinanza a chi ne avrà diritto e, per come stanno ora le cose, il beneficio dovrebbe cominciare ad essere erogato a partire da aprile 2019.

Il provvedimento, punto forte del programma del Movimento 5 Stelle, è stato introdotto con la Legge di bilancio 2019 e richiede una copertura di 6,7 miliardi di euro che interesseranno circa 5 milioni di italiani che vivono sotto la soglia della povertà.
Una platea non da poco che porterà milioni di famiglie a poter avere un sussidio e un sostegno. A richiedere il reddito sembra che saranno soprattutto cittadini italiani del Sud e nella zona del barese si sono già registrati i primi cambi di residenza, per riuscire ad avere i requisiti richiesti. Di seguito cerchiamo di fare chiarezza su questo argomento e di capire in che modo si richiede il reddito di cittadinanza, quali sono i documenti da presentare e soprattutto quali sono i requisiti necessari per richiederlo.

Reddito di cittadinanza: requisiti per richiederlo

Per richiedere il reddito di cittadinanza bisogna avere una serie di specifici requisiti stabiliti nella legge di bilancio 2019:

  • essere cittadini italiani, europei o soggiornanti e residenti in Italia da almeno 10 anni di cui gli ultimi 2 in maniera continuativa;
  • avere dai 18 ai 65 anni;
  • possedere un ISEE inferiore ai 9.360 euro;
  • possedere un patrimonio immobiliare fino a 30.000 euro annui esclusa la prima casa di abitazione;
  • possedere un patrimonio finanziario che non deve superare i 6.000 euro, fino a un massimo di 20.000 per le famiglie disabili;
  • in ambito mezzi di trasporto, non bisogna aver comprato una moto di cilindrata superiore a 250 cc nei due anni che precedono la data di richiesta e non bisogna aver comprato una macchina nei sei mesi precedenti. È anche necessario non essere intestatari di navi o imbarcazioni da diporto.

Come si richiede il reddito di cittadinanza

Come richiedere il reddito di cittadinanza? Ci sono una serie di passaggi da effettuare. Per prima cosa è necessario fare la richiesta direttamente agli uffici postali, per via telematica o tramite Caf. Una volta effettuata la richiesta l’INPS avrà il compito di verificare che il richiedente sia in possesso dei requisiti.
Una volta ottenuto il via libera dall’INPS, colui che ha diritto al beneficio viene contattato dai centri per l’impiego allo scopo di individuare un adeguato percorso di formazione e reinserimento nel mondo del lavoro; il reddito di cittadinanza viene erogato tramite una carta prepagata delle Poste Italiane che sarà sottoposta ad alcuni limiti come, per esempio, l’impossibilità di utilizzarla per il gioco d’azzardo.

I beneficiari del reddito di cittadinanza, inoltre, avranno a disposizione “una squadra che li indirizzerà tenendo conto delle singole esigenze”, secondo ciò che sostiene il governo. Si tratterà di capire, innanzitutto, dove collocare i beneficiari in base alla loro situazione rispetto al lavoro:

  • in ambito di Patto per il Lavoro e Patto di Inclusione, i beneficiari saranno tenuti a impiegare fino a 8 ore settimanali per progetti socialmente utili predisposti dai comuni;
  • il richiedente che risulta “adeguatamente informato” dovrà siglare il Patto per il Lavoro con un Centro per l’Impiego o un’Agenzia per il Lavoro;
  • il richiedente che ha bisogno di ulteriori informazioni dovrà siglare il Patto per la Formazione con Enti di formazione bilaterale, Enti interprofessionali o Aziende;
  • il richiedente non in condizioni di lavorare dovrà siglare il Patto per l’Inclusione Sociale coinvolgendo sia i servizi sociali che i Centri per l’Impiego.