Varese: donna trovata morta in casa

Varese: donna trovata morta in casa

Potrebbe esserci una rapina all’origine del delitto, si indaga sull’accaduto

Il cadavere di una donna è stato trovato all’interno di un’abitazione di Malmate, comune in provincia di Varese (Lombardia). Sono state subito avviate le indagini per far luce sulla tragedia e, in base alle prime notizie emerse, la vittima presentava i segni di chi ha subito un’aggressione. A trovare il corpo della vittima della settantenne sarebbe stato il figlio, nella serata del 22 luglio 2022.

Le indagini dei Carabinieri

Sui fatti il lavoro investigativo è svolto dai Carabinieri. Secondo quanto riportato da SkyTg24 la donna avrebbe ricevuto dei colpi ripetuti. Tra le ipotesi c’è quella che possa essersi trattato di una rapina, poi forse degenerata nell’uccisione della settantenne.

La donna, che era vedova, potrebbe aver aperto la porta a colui il quale l’avrebbe uccisa. L’ingresso dell’abitazione, infatti, non avrebbe avuto segnali di effrazione

Si attende l’autopsia, ma le ferite sarebbero incompatibili con l’ipotesi di incidente domestico

L’obiettivo è capire cosa sia accaduto prima che il figlio trovasse il corpo della donna, ormai senza vita e attorniato da molto sangue. Si immagina che possa essere stata colpita da più corpi contundenti. Secondo quanto riportato da Il Giorno nulla sarebbe stato portato via dall’abitazione.

Le ferite riportate sarebbero comunque incompatibili con la possibilità che ad ucciderla possa essere stato un incidente casalingo, generato anche da un malore. Sarà comunque l’autopsia a fornire riscontri più certi su questi aspetti. Tra gli strumenti di cui si avvarranno gli inquirenti ci saranno le videocamere di sorveglianza presenti nella zona. Si attendono adesso sviluppi.