Donna uccisa a coltellate in provincia di Como, fermato il compagno

Donna uccisa a coltellate in provincia di Como, fermato il compagno

I fatti si sono verificati nel comune di Cadorago, a chiamare i Carabinieri i vicini

Aveva 34 anni la vittima di un femminicidio avvenuto a Cadorago, in provincia di Como. Secondo le ricostruzioni emerse, la donna sarebbe stata uccisa al culmine di una lite. I fatti sono avvenuti all’alba del 25 luglio e ad essere fermato è stato il fidanzato e convivente.

Femminicidio a Cadorago, cosa si sa sulla vicenda

L’intervento dei Carabinieri è avvenuto in seguito ad una chiamata dei vicini. Lo rivela Il Giorno. Le urla provenienti dall’abitazione potrebbero avere indotto a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine. Tuttavia, al momento del loro arrivo e dell’intervento dei soccorsi, non c’è stato nulla da fare per la donna.

Fermato il compagno

Si è provveduto al fermo del compagno, che era all’interno dell’abitazione ed in evidente stato di choc. L’uomo incensurato, secondo quanto è stato ipotizzato, potrebbe aver colpito più volte la donna per motivi di gelosia. L’omicidio passionale si sarebbe concretizzato con diverse coltellate inferte alla vittima. Tuttavia, per fare luce sulla vicenda e confermare le ipotesi, saranno necessarie le indagini sulla vicenda.

Ancora una donna uccisa in un contesto familiare

Va purtroppo in archivio un altro femminicidio. Una scia di sangue che, già nei primi sei mesi del 2022, aveva fatto contare ben 38 donne uccise. Nella maggior parte dei casi si è trattato di mogli, compagne o ex. La media è stata di quasi una ogni quattro giorni. Ed è un dato sicuramente terribile.