Terra Amara, anticipazioni 21 novembre 2022: la rabbia di Demir

Terra Amara, anticipazioni 21 novembre 2022: la rabbia di Demir

Yilmaz fingerà che il danno al cotone non lo abbia colpito e Demir andrà su tutte le furie.

Demir cercherà di colpire Yilmaz rovinandogli tutto il cotone, ma Akkaya, nell’episodio Terra Amara in onda lunedì 21 novembre 2022, fingerà di non aver nessun problema mandando il rivale su tutte le furie. Nel frattempo, Husamettin non riuscirà a rivelare a Hunkar il segreto sulla morte di suo marito mentre Fekeli scoprirà qualcosa di interessante sull’uomo.

Terra Amara, trama 21 novembre 2022: Husamettin muore prima di svelare il suo segreto

Husamettin manderà a chiamare la signora Hunkar per rivelarle un segreto riguardante l’omicidio di suo marito Adnan. L’uomo, però, come si evince dalle anticipazioni Terra Amara inerenti l’episodio in onda domani 21 novembre 2022, non riuscirà a farlo, in quanto esalerà l’ultimo respiro poco prima di dire la verità su quella tragica notte. Nel frattempo, Fekeli ed Yilmaz si impegneranno a fondo per fare fronte al danno provocato da Demir.

Il signor Fekeli, poi, consiglierà al figlio di non cedere alle provocazioni del rivale e fingere che non abbiano avuto nessun problema. L’atteggiamento di Akkaya, ovviamente, manderà su tutte le furie Demir, il quale credeva di poter riuscire a liberarsi del giovane una volta e per tutte con il suo gesto.

Terra Amara, spoiler 21 novembre 2022: Fekeli scopre qualcosa di importante su Husamettin

Fekeli verrà a sapere che Husamettin, uno dei testimoni che lo hanno incastrato e lo hanno fatto finire in prigione, è morto prima di poter dire la verità ad Hunkar e così deciderà di indagare sul suo conto per capire per quale motivo voleva svelare il segreto sulla morte del signor Yaman alla sua legittima consorte.

Agendo in tale maniera, il patrigno di Yilmaz scoprirà che l’uomo subito dopo aver testimoniato è andato a vivere in una bella casa a Develi e comincerà a sospettare che l’abitazione gli sia stata donata per aver reso una falsa dichiarazione proprio da colui che aveva interesse a far condannare lui per l’omicidio di Adnan Yaman avvenuto circa vent’anni prima.