Autore: Paola Verga

Curiosità

4
Nov

Sillogismi: cosa sono e come risolverli

Che cosa sono i sillogismi? In che modo è possibile trovare una soluzione per poterli decifrare?

Si sente a volte parlare di sillogismi, in matematica e nei test di ammissione. Ma che cosa sono i sillogismi?

Che cosa sono i sillogismi

I sillogismi sono dei speciali ragionamenti di carattere logico, che è possibile catalogare in tre componenti.
I tre «componenti» che compongono i sillogismi, sono:

  1. Una premessa maggiore, che è una specie di introduzione più grande delle altre.
  2. Una premessa minore, che è una specie di introduzione più piccola delle altre.
  3. Una conclusione derivante, che si risolve attraverso le due introduzioni precedenti. In questo modo si giunge a delle affermazioni che si ottengono tramite argomenti di letteratura.

Il termine sillogismo, deriva dalla lingua greca, ed è formato dalla parola «insieme» e dalla parola «calcolo» questi due vocaboli formano il termine «ragionamento catenato». Questo ragionamento catenato è un tipo di argomentazione che dimostra una prova. Il ragionamento catenato, venne usato per la prima volta da Aristotele, nel XII secolo. Una delle parti fondamentali di un sillogismo sono i presupposti, che consentono di decifrare il principio di determinazione e il principio di bivalenza.
Il sillogismo, quindi è un ragionamento concatenato, che compone dei vocaboli che vengono presi da diverse premesse.

A cosa servono i sillogismi

I sillogismi vengono usati per formare la materia della logica e vengono molto spesso, inseriti nei test attitudinali, per poter vedere il livello di preparazione, basata sul ragionamento, di chi si sottopone ai quiz.

Come risolvere i sillogismi

Per poter risolvere i sillogismi, occorre come primo passaggio, cercare di capire quali sono le componenti maggiore e minore, che devono avere entrambe un «codice» in comune con il risultato che si dovrà ottenere.
Un altro procedimento per poter risolvere i sillogismi, consiste nel cercare i vocaboli più importanti. Per comprendere al meglio i sillogismi, occorre individuare se ci sono delle frasi tipo: «se sono o se non sono membri di un determinato gruppo» ,e «se sono o se non sono componenti dello stesso gruppo o di un altro gruppo». Ognuna delle tre parti di un sillogismo deve essere risolvibile in quattro modi diversi. Per poter risolvere i sillogismi è possibile usare il metodo grafico o un diaframma, se invece sono un po’ più complessi occorrerà, invece, analizzare l’argomento che hanno in comune.

Esempi di sillogismo

Un esempio di sillogismo può essere:
Ogni animale può volare - una premessa maggiore.
L’asino è un tipo di animale - una premessa minore.
L’asino è in grado di volare - una piccola conclusione derivante.
Questo sillogismo è corretto, anche se le componenti non sono reali, questo tipo di sillogismo non ha una dignità logica.