Sciopero Ryanair giugno 2022: quand’è, quanto dura e motivazioni

Sciopero Ryanair giugno 2022: quand'è, quanto dura e motivazioni

Sciopero indetto dai lavoratori della compagnia, diverse questioni specificate nel comunicato sindacale

Piloti e assistenti di volo di Ryanair, Malta Air e della società Crew Link sono pronti allo sciopero. Lo si legge in un comunicato disponibile sul sito Uiltrasporti.it. A proclamare la protesta sono Filt, Cgil e Uil Trasporti. Alla base della decisione c’è quella che viene definita «impossibilità» ad avere interlocuzioni dedicate ai problemi rilevati dal «personale navigante».

Perché è stato indetto lo sciopero Ryanair

Lo sciopero di Ryanair è previsto par martedì 8 giugno 2022 e durerà dalle ore 10 alle ore 14. Le motivazioni fornite dalle organizzazioni sindacali riguardano «il mancato adeguamento dei minimi salariali previsti dal contratto nazionale» e «il perdurare di un accordo sul taglio degli stipendi non più attuali». Si indicano, inoltre, «arbitrarie decurtazioni della busta paga», il «mancato pagamento delle giornate di malattia» e il «rifiuti di concedere giornate di congedo obbligatorio durante la stagione estiva». Le organizzazioni sindacali citano anche «la mancanza di acqua e pasti per l’equipaggio».

Nel comunicato si dice che si attendono segnali concreti da parte di Ryanair

In chiusura del comunicato si precisa che quella di martedì 8 giugno potrebbe non essere l’ultima azioni di sciopero. Ma si parla del fatto che qualora non arrivassero concrete risposte da parte di Ryanair, si penserebbe ad una serie di azioni che interesserebbero «tutto il periodo estivo».

Tutti conoscono Ryanair. Si tratta della compagnia low cost più nota e più grande che opera in Europa. Collega 33 paesi europei, oltre a Marocco, Israele, Turchia, Giordania, Tunisia e Russia. Per certi versi si tratta di un marchio che molti associano al fatto che oggi viaggiare, anche su distanze impegnative, sia diventato alla portata di tutti.

La sua importanza nell’ambito del traffico aereo a livello europeo è raccontato in maniera inequivocabile dai numeri. E proprio per questo sarà da capire come si evolveranno le situazioni che hanno portato allo sciopero dell’8 giugno, per capire in futuro come potrebbero verificarsi altre manifestazioni del genere. Un’eventualità a cui i viaggiatori staranno attenti, considerato che sono davvero in tanti a servirsi di Ryanair per i loro spostamenti.