Autore: Cecilia Vecchi

Ricetta Flan per chi non l’ha mai fatto: rapido e semplicissimo

La pentola a pressione è il segreto per fare un flan perfetto, veloce e senza errori. Ti spieghiamo la tecnica e alcune sue varianti.

Se da qualche giorno stai evitando i dolci mentre lavori da casa, è arrivato il momento di cadere in tentazione. E cosa c’è di meglio di cucinarsi un buon flan fatto da te? Ti servono solo ingredienti di buona qualità e lascia che la pentola a pressione faccia quasi tutto il lavoro.

La tradizione del flan prevede immersioni a bagno maria, forni a bassa temperatura, cotture lunghe ed estrema cura. Ma poi arriva la pentola a pressione a dimostrare che possiamo evitare tutti quei cerimoniali e ottenere risultati uguali o migliori in molto meno tempo. Non ci credi? Prova questa ricetta e poi ci dirai.

Ingredienti ricetta Flan

  • 4 uova
  • 6 cucchiai di zucchero
  • ½ litro di latte

Procedimento

Sbatti le uova con 4 cucchiai di zucchero e aggiungi il latte senza smettere di mescolare. Metti sul fuoco una casseruola con gli altri 2 cucchiai di zucchero e la stessa quantità d’acqua, finché non diventa marrone chiaro. Versa questo caramello in uno stampo da flan che stia nella pentola a pressione e versaci sopra la miscela di uova, latte e zucchero.

Metti un dito d’acqua in fondo alla pentola e inserisci lo stampo. Coprilo con la carta alluminio, chiudi la pentola e cuoci per 4 minuti dopo che il vapore inizia ad uscire (o si alza la valvola). Aspetta un paio di minuti, staccalo dalla forma e assapora il tuo flan perfetto.

E se non hai la pentola a pressione?

In questo caso ti “tocca” prepararlo con il metodo tradizionale.
Accendi il forno a 160 gradi e su un vassoio resistente aggiungi 2 centimetri d’acqua e lo stampo con il preparato per il tuo flan. Ricoprilo con la carta stagnola, anche sui fianchi.
La cottura sarà di circa 30 minuti.

Se lo stampo è grande il tempo di cottura può arrivare a raddoppiare. Fai la prova prima di spegnere il forno: il flan è pronto quando, pungendolo più o meno nel centro con uno stuzzicadenti, questo esce pulito.

Alcune varianti al tuo flan

Puoi cambiare la ricetta base aggiungendo degli aromi. Per esempio la vaniglia, da mescolare con il latte, un cucchiaio di caffè liofilizzato oppure del brandy. Se hai degli avanzi di torrone puoi mescolarli al preparato. Ricorda però che questo è abbastanza dolce quindi, se ad esempio metti 80 grammi di torrone togli 40 grammi di zucchero dalla ricetta.

Ancora, puoi usare il cocco grattugiato, lo yogurt e il formaggio fresco, con o senza limone.

Con cosa servo il flan?

Anche se il flan da solo è già un eccellente piacere per il palato, puoi accompagnarlo con la sua coppia perfetta: la panna. Possibilmente evita quella spray ma utilizza una vera panna montata.

Non solo, si può gustare con una generosa quantità di frutta rossa fresca tagliata o tritata. Provalo anche con le pesche sciroppate, o con del gelato da un paio di gusti e avrai più che un dolce, un piatto che può sostituirti una cena.