Autore: L.M.

Quali libri ama un Capricorno? Ecco quali sono

Il Capricorno è un segno pragmatico e ambizioso che ama leggere storie appassionanti e intricate.

Il Capricorno è un segno di Terra governato dal pianeta Saturno. I nati che appartengono a questa costellazione sono persone razionali, pragmatiche, testarde e molto ambiziose. Quando un Capricorno si prefigge un obiettivo è solitamente molto determinato a realizzarlo e non disdegna scorciatoie e corsie privilegiate, compresi colpi bassi a scapito di colleghi e rivali. Una personalità così complessa e talvolta cinica ama leggere libri che trattino grandi temi universali e che stimolino il suo pensiero. Vediamo quali sono le letture che predilige un Capricorno.

LEGGI ANCHE: Chi sono i segni zodiacali più intuitivi? Non te lo aspetteresti mai

Il Capricorno ama i libri che affrontino tematiche universali e complesse

Il Capricorno, per sua natura, pone quasi sempre al centro della sua vita il lavoro e la professione e la sua ambizione spesso lo spinge a trascurare le persone che ama. I nati sotto questa costellazione amano leggere tragedie di Shakespeare in cui le grandi inquietudini umane vengono analizzate e scandagliate allo stremo fornendo sempre una chiave di lettura universale e didascalica.

Un titolo immancabile tra gli scaffali della libreria di un Capricorno è sicuramente Macbeth, la tragedia più popolare e amata del grande drammaturgo che pone l’accento proprio su un tema caro a questo segno, l’ambizione politica e la brama di potere che ossessiona Macbeth, istigato anche dalla cupidigia della moglie, lady Macbeth che commette nefandezze e crimini efferati spinta dalla sete di potere e successo. Un altro libro che ama leggere un Capricorno è “Il principe” di Niccolò Machiavelli, un vero e proprio trattato che detta le regole sulle qualità e le caratteristiche del principe ideale tra le quali spiccano cinismo e spregiudicatezza.

LEGGI ANCHE: I segni zodiacali più onesti? Ecco quali sono

Il Capricorno e i libri, storie forti tratte della cronaca

I nati sotto il segno del Capricorno, per la loro natura pragmatica e razionale, amano anche libri contemporanei che affrontino tematiche attuali e forti, spesso legate alla cronaca. Un romanzo adatto a questo segno di Terra è “Io non ho paura” di Niccolò Ammaniti, che racconta la storia del piccolo Michele il quale scopre per caso in un pozzo un altro bambino della sua età e decide di aiutarlo.

Col tempo il piccolo capisce che il suo nuovo amico è stato rapito da una banda di criminali di cui fa parte anche suo padre e decide di liberarlo e di salvargli la vita. Anche “Cronaca nera” di James Ellroy spicca tra i libri che ama leggere un Capricorno. In questo romanzo vengono trattati due casi di cronaca che hanno segnato gli anni ’60 e ’70. Si raccontano, infatti, due indagini per omicidio viziate dalla corruzione e dal pregiudizio, argomenti cari al Capricorno.

Infine, i nati sotto il segno del Capricorno non disdegnano un titolo come “Il Club” di Matilda Gustavsson che parla di scandali, abusi e poteri e rappresenta uno dei più riusciti esempi di giornalismo investigativo dove il dolore delle donne violate di cui racconta l’autrice si fonde con la loro ricerca di giustizia e verità.