Previsioni meteo, caldo africano pronto al ritorno: ecco quando

Previsioni meteo, caldo africano pronto al ritorno: ecco quando

I giorni di caldo attenuato che si stanno avendo in Italia secondo gli esperti sono destinati a lasciare spazio ad una nuova ondata di calore

Le previsioni meteo hanno avuto ragione nell’anticipare il fatto che, a partire dal 6 luglio, l’Italia si sarebbe lasciata il caldo record alle spalle. Con una certa gradualità si è fatto strada un clima che, seppur con qualche eccezione, ha mantenuto il bel tempo su gran parte del territorio, ma senza le temperature infernali dei giorni a cavallo tra la fine di giugno e l’inizio di luglio.

Alle spalle i giorni da bollino rosso

A lungo si è osservato il sito del ministero della Salute e i suoi bollettini sulle ondate di calorie. Nel weekend che è andato dall’8 luglio al 10 luglio sono praticamente spariti i bollini rossi che avevano contraddistinto i giorni precedenti. Tutte le città monitorate hanno acquisito un bollino verde, tipico delle giornate estive in cui non c’è troppo timore per i livelli di calore determinati dalle condizioni atmosferiche.

Meteo: i timori per l’influenza del caldo africano

Quella in corso, però, potrebbe essere una fase transitoria destinata ad anticipare una nuova fase di caldo significativo. Quello che potrebbe accadere è spiegato dagli esperti de IlMeteo.it, sulla base di quella che è una situazione in corso in Africa. La parte settentrionale del continente africano, con particolare riferimento all’Africa, starebbe facendo i conti con temperature record. Nel pieno del deserto si è arrivati a superare i 53,7 gradi.

Quando torna il caldo?

La prospettiva è che, nel tempo, l’Italia potrebbe arrivare a risentire di una nuova ondata di caldo africano. I suoi effetti potrebbero arrivare sul Bel Paese dal 17 luglio in poi. Per ciò che riguarda il picco si ipotizza che si possa spingere fino al 20 luglio. E le condizioni sarebbero tali da poter generare una situazione da temperature di massimo record e dunque oltre i 40 gradi.

E, in base agli scenari previsti a medio lungo termine, anche il periodo che intercorre tra le fine di luglio e l’inizio di agosto vedrà ancora il caldo essere protagonista. L’ipotesi è che le temperature medie potrebbero essere di circa tre gradi sopra la media per quel periodo. Anticipazioni che confermano il fatto che l’estate 2022 è destinata ad andare in archivio come una stagione in cui il clima non sarà stato mite. Quando, però, non si è ancora neanche a metà luglio, c’è ancora tanta strada da fare.