Netflix: ecco tre serie tv da non perdere dopo «Gli Irregolari di Baker Street»

Netflix: ecco tre serie tv da non perdere dopo «Gli Irregolari di Baker Street»

Vi è piaciuto «Gli Irregolari di Baker Street»? Avete amato i misteri e il sovrannaturale? Ecco tre consigli Netflix da non perdere assolutamente.

Sherlock Holmes è sempre stato un personaggio amato e non solo per il suo «metodo», ma soprattutto perché reincarna perfettamente l’opposto positivo, necessario in un mondo dove esiste la lotta tra bene e male. L’investigatore inglese non combatte da solo, ma con Watson, tassello fondamentale per la risoluzione dei casi più complessi. Ma chi è veramente l’assistente fidato? Fino a dove si possono spingere le sue abilità?

La nuova serie tv, in streaming dal 26 marzo, Gli Irregolari di Baker Street affronta proprio quel punto di vista alternativo, che non vede più Holmes al centro dell’attenzione come nei romanzi di Sir Arthur Conan Doyle, ma si concentra proprio su quegli assistenti che hanno sempre svolto un ruolo importantissimo ai fini della trama e spesso dimenticati e lasciati in secondo piano.

La serie tv creata da Tod Bidwell ribalta questo luogo comune e aggiunge qualche pizzico di soprannaturale: un gruppo di adolescenti che vivono in epoca Vittoriana risolvono crimini, ritrovandosi in situazioni in cui l’irrazionale sconvolge la realtà.

I nostri «tre» consigli da non perdere assolutmente

Gli Irregolari di Baker Street soddisfa pienamente il «parametro Netflix»: il pubblico è sempre più interessato a vedere storie di intrecci, adolescenti e sovrannaturale, costituendo un multi-genere indirizzato ad un target preciso ma sempre vincente. Ci sono tantissime serie tv che puntano verso questo mix di storie, infatti, di seguito vi consigliamo alcuni show da non perdere se si è davvero appassionati.

Come prima serie tv vi consigliamo Stranger Things, considerabile un passaggio d’obbligo per chi ama questo mix di generi. In pochissime parole? America, anni ’80 a tutto spiano e un gruppo di ragazzini immersi in un mondo che convive con il soprannaturale. Il Sottosopra manipola la realtà umana e i suoi misteri sono la causa principale di misteriosi crimini e la comparsa di terribili incubi mostruosi.

L’alienista, una serie tv che ha molti punti in comune con Gli Irregolari di Baker Street. Siamo nella New York del 1896 e tra atmosfere gotiche, il mistero regna sovrano. Tratto dal romanzo di Caleb Carl, la serie racconta di Laszlo Kreizler, interpretato da Daniel Bruhl, un medico specializzato in malattie mentali, che si ritrova a dare la caccia ad un temibile serial killer che uccide giovani ragazzi sempre nella stessa maniera.

I momenti horror non devono essere da meno e in questo caso ci viene in aiuto la serie tv Locke & Key, basato sul fumetto di Joe Hill e Gabriel Rodriguez. La storia segue le vicende di tre fratelli e la ricerca della verità dietro la morte misteriosa del padre. I tre protagonisti decidono di andare nella loro vecchia casa che nascondi segreti e portali interdimensionali.

Leggi anche: The Witcher: Blood Origins, Netflix annuncia il prequel e la sinossi ufficiale della serie originale