Autore: Giacomo Mazzarella

Pensione

Le maxi pensioni di dicembre: 155 euro in più, quattordicesima e tredicesima, le cifre

Pensioni di dicembre pagate a novembre e maxi importi, ecco i calcoli da fare

La crisi Covid è evidente e così assumono importanza evidente sia gli stipendi fissi di chi continua a lavorare anche in questa fase critica che le pensioni. E su queste ultime dicembre sarà un mese topico, perché arriveranno pensioni molto più corpose. Infatti con le pensioni di dicembre arrivano le tredicesime, per alcuni un bonus aggiuntivo e per altri pure una quota di quattordicesima.

E tra l’altro, non bisognerà attendere nemmeno dicembre, perché come da diversi mesi a questa parte, le pensioni del mese vengono anticipate alla parte finale del mese precedente, naturalmente in base alla lettera iniziale del proprio cognome ed al calendario dei pagamenti Inps. Ma vediamo nello specifico cosa devono attendere i pensionati.

Bonus tredicesima, beneficiari, calcolo, regole

Con la legge di Bilancio 2001 (allora si chiamava legge di Stabilità) fu introdotto il cosiddetto bonus tredicesima, somma aggiuntiva per pensionati con determinate condizioni reddituali. La legge 388 del 2000, cioè proprio la manovra finanziaria entrata in vigore nel 2001, assegnò un bonus aggiuntivo della tredicesima.

Il bonus è pari a 154,94 euro ed è appannaggio di pensionati con redditi non superiori a 6.596,46 euro. Il bonus è assegnato in misura ridotta a chi ha una pensione annua compresa tra i 6.596,46 ed i 6.751,40 euro.

L’importo in questi casi è pari alla differenza tra 6.751,40 euro e l’importo effettivamente percepito se superiore a 6.596,46 euro. La fruizione di questo bonus è legata oltre che alla pensione percepita, anche al reddito del pensionato e del coniuge se trattasi di sposati.

In presenza di altri redditi, questi non devono essere superiori a 10.003,70 euro per i pensionati singoli e 20.007,39 euro per i pensionati coniugati. Il bonus tredicesima comunque non spetta ai titolari di pensioni di invalidità civile, per chi percepisce l’assegno sociale o la vecchia pensione sociale.

Tredicesima pensionati, beneficiari e cifre

La tredicesima spetta anche ai pensionati titolari di assegno di vecchiaia, pensione anticipata e delle vecchie pensioni di anzianità. Inoltre, la mensilità aggiuntiva è spettante anche per titolari di pensione di reversibilità e di prestazioni di natura assistenziale come l’assegno ordinario d’invalidità e l’assegno sociale.

Dal punto di vista degli importi, la tredicesima è pari al rateo dell’ultimo mese dell’anno. Ma questo a condizione che nel corso del 2020 ci siano stati 12 mesi di pensione. Infatti per chi è andato in pensione nel corso del 2020, la tredicesima è pari all’ultima mensilità riscossa, diviso 12 per i mesi di pensione incassati.

Quattordicesima pensioni a dicembre, a chi spetta

A dicembre per molti l’Inps pagherà anche la quattordicesima. In linea di massima la quattordicesima viene liquidata nel mese di luglio, ma solo per chi ha compiuto i 64 anni di età nella prima parte dell’anno. Infatti per chi compie gli anni a partire dal primo agosto, la quattordicesima viene erogata a dicembre.

Naturalmente non parliamo di quattordicesima intera, perché anche per quest’altra mensilità aggiuntiva si percepisce in quota a partire dal compimento del 64imo anno di età. La formula è sempre la stessa, cioè quattordicesima spettante diviso 12 per i mesi successivi al compleanno.

La quattordicesima viene erogata ai pensionati che hanno compiuto 64 anni di età e che ricadano entro certi limiti di reddito annui. La quattordicesima è commisurata ai contributi versati ed al reddito del pensionato. Le fasce di riferimento sono tre per quanto concerne importi e requisiti.

Si percepisce una somma aggiuntiva pari a 437 euro a 546 euro o a 655 euro a seconda dei contributi versati nella carriera lavorativa e cioè rispettivamente oltre 25 anni, tra i 15 ed i 25 anni e fino a 15 anni di contributi. Questi importi sono destinati a pensionati con redditi annui lordi fino a 10.003,70 euro.

Per redditi annui più alti, ma non oltre i 13.338,26 euro, il pagamento della quattordicesima sarà, in base alle tre fasce prima descritte, rispettivamente di 336 euro, 420 euro o 504 euro. A dicembre un pensionato che per esempio, ha compiuti 64 anni ad agosto e come fascia rientra in quella da 504 euro di quattordicesima, percepirà 201 euro di mensilità aggiuntiva (504/12x5)