Autore: Redazione

Italia - Università - Laurea

7
Ott

Laurea, il «pezzo di carta» fa guadagnare di più: ecco le Università che assicurano gli stipendi più alti

Chi si laurea al Nord guadagna di più. Una laurea garantisce uno stipendio più alto e maggiori possibilità di fare carriera. Ma quali sono le Università che «assicurano» stipendi più elevati? Ecco la classifica

Laurearsi conviene? E’ questa la prima domanda che si pongono i giovani italiani nel momento in cui devono decidere se iscriversi all’Università o cercarsi (forse sarebbe meglio dire «provare a trovare») un lavoro. Nel caso in cui si scelga di continuare il proprio percorso di studi, la seconda domanda è la seguente: «in quale facoltà mi iscrivo?»

La Laurea ha anche un costo, spesso molto alto, e i ragazzi devono stare molto attenti a fare la scelta giusta.

Un’indagine condotta da JobPricing, l’Osservatorio sulle retribuzioni guidato da Mario Vavassori, potrebbe aiutarli a prendere la decisione più facilmente.

La laurea fa guadagnare di più
Secondo lo studio condotto dall’Osservatorio, la laurea fa guadagnare in media 10.700 euro in più rispetto al diploma. Il divario si amplia ancora di più se si sceglie un’Università privata che garantisce assegni più alti del 20% risetto alle Statali e ai Politecnici, ma c’è anche una profonda differenza geografica: gli stipendi del nord sono fino a 7mila euro più pesanti di quelli del Sud.

Parlando di numero, secondo l’indagine di JobPricing la retribuzione globale lorda annuale sale a 52.912 euro per i laureati a fronte dei 42.182 dei non laureati.

Il dottorato fa guadagnare meno del master, mentre la laurea triennale equivale, a livello di stipendio, a un diploma.

Ecco la classifica degli stipendi in base al livello d’istruzione:

Scendendo nel dettaglio, la retribuzione cresce in base all’età. Guadagnano meno i giovani tra i 15 e i 24 anni, mentre lo stipendio inizia a crescere tra i 25 e i 34 anni.

Andando avanti e guardando ai vari inquadramenti professionali, il report mostra come non ci siano grandi differenze tra laureati e non, ma allo stesso tempo, le persone in possesso di un titolo di studio più alto riescono a fare carriera più facilmente. Tra dirigenti e quadri per esempio, la percentuale di laureati supera il 40%, mentre per le stesse cariche i non laureati arrivano a 30%.

Università: quali sono quelle che fanno guadagnare di più?
JobPricing ha confrontato i dati dei lavoratori provenienti da varie università: statali:(La Sapienza, Bologna, Napoli Federico II, Torino e Milano), private (Bocconi, Luiss e Cattolica) e Politecnici (Torino, Milano e Bari).

I risultati sono chiari: le università private garantiscono una retribuzione maggiore del 21% rispetto a quelle pubbliche e del 19% rispetto ai politecnici:

Laurearsi al Nord inoltre paga il 10% in più rispetto al Sud.

Per quanto riguarda gli atenei, ecco la classifica stilata da JobPricing in base allo «stipendio garantito»: