Guerra in Ucraina, alla Russia e a Putin il «pieno sostegno» della Corea del Nord

Guerra in Ucraina, alla Russia e a Putin il «pieno sostegno» della Corea del Nord

Da Est sono arrivate anche dichiarazioni cinesi che sottolineano la volontà di sostenere la «pace»

La guerra in Ucraina si articola su più livelli. Quello sanguinoso del campo di battaglia e poi c’è quello della geopolitica internazionale. Un quadro in cui il blocco occidentale sostiene Kiev e condanna Mosca. Una tensione sulla quale da tempo si dibatte e ci si interroga su quali equilibri troverà. In particolare guardando ad Est. E proprio dall’Asia arrivano le dichiarazioni del leader della Corea del Nord che non ha dubbi nell’appoggiare la Russia. Nello stesso giorno la Cina sottolinea di aver mai dato supporto militare a Mosca.

Il messaggio della Corea del Nord alla Russia

Kim Jong-un, leader della Nord Corea, ha parlato del popolo russo come protagonista di «grandi successi» nel riuscire difendere «la dignità e la sicurezza del proprio Paese», fronteggiando tutte le difficoltà. Un messaggio inviato a Putin in occasione del Russia Day in cui ha espresso in maniera netta il «pieno sostegno e incoraggiamento» del popolo coreano.

Guerra in Ucraina, la Cina ricorda la sua posizione

Da Est arriva, però, anche il chiarimento della posizione di Pechino. La Cina ha ribadito contrarietà alla prospettiva di fornire ami alla Russia, sottolineando come mai sia stato fornito supporto materiale a Mosca nell’ambito della crisi ucraina.

Lo ha ricordato il ministro della Difesa Wei Fengh, in occasione del vertice Shangri-La Dialogue di Singapore, evidenziando come il suo Paese abbia sempre sostenuto i colloqui di pace.

Il messaggio alla Russia che arriva dagli Usa

Nel giorno in cui la Russia celebra la sua festa nazionale sono arrivate anche le parole del segretario di Stato Usa, Antony Blinken. Quest’ultimo ha evidenziato come i russi meriterebbero di vivere «una vita senza repressione e di poter esercitare i loro diritti umani e le libertà fondamentali senza timori di ritorsioni». Un auspicio a cui però ha aggiunto il rammarico per il fatto che la Russia di oggi non corrisponda a quel tipo di realtà.

Blinken dice che la Russia sta nascondendo atrocità commesse in Ucraina ai propri cittadini

L’accusa rivolta nei confronti di Mosca è quella di tenere i russi all’oscuro delle «atrocità», così le ha definite il segretario di Stato Usa, sta commettendo contro il popolo ucraino. Blinken ha, inoltre, sottolineato come questa guerra abbia lasciato la Russia «isolata a livello internazionale» e stia togliendo ai cittadini russi l’opportunità di avere un futuro migliore e vissuto in armonia con i propri vicini.

La guerra in Ucraina prosegue

Nel frattempo la guerra in Ucraina prosegue. Nell’ultimo messaggio alla nazione il presidente Zelensky ha rivelato che le truppe ucraine stanno riuscendo gradualmente a liberare la regione di Kherson, parlando anche di progressi fatti nell’area di Zaporizhzhia.Secondo Kiev starebbe, inoltre, proseguendo «senza successo» l’assalto russo a Severodonetsk. Si attendono, ovviamente, sviluppi relativamente ad una situazione che è sempre in evoluzione.