Friuli: uccide la moglie, fermato dai Carabinieri

Friuli: uccide la moglie, fermato dai Carabinieri

Sarebbe accaduto dopo una violenta lite, i Carabinieri sono intervenuti in piena notte

Un altro femminicidio in Italia, stavolta a Codroipo (in provincia di Udine). Una donna di 40 anni è stata uccisa dal marito quarantacinquenne. Il fatto è avvenuto nella notte e mentre le figlie della coppia dormivano.

La donna è stata uccisa a coltellate

Le due bimbe hanno sei e otto anni. Erano in casa con i genitori quando si è consumato il delitto, ma in base alle notizie emerse stavano dormendo. Secondo quanto riporta Rai News i Carabinieri sono intervenuti alle 2 di notte, in seguito ad una richiesta d’aiuto fatta con una chiamata al 112. Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno visto il corpo della donna segnato da diverse coltellate.

Sarebbe stato l’uomo a richiedere i soccorsi, prima di tentare una fuga e di liberarsi dell’arma del delitto. Il coltello è stato poi ritrovato nei pressi di un canale. Quasi subito sono partite le ricerche dell’uomo, fermato qualche ora più tardi.

Era a piedi ed addosso aveva ancora i vestiti sporchi di sangue. Subito dopo è stato portato in caserma. L’ipotesi che l’azione omicida sia avvenuta in seguito ad una violenta lite con la donna.

Un’altra tragedia dopo quella avvenuta in Emilia Romagna

La notizia arriva a poche ore da un’altra tragedia avvenuta in un contesto familiare. A Cavazznona di Castelfranco Emilia un uomo ha ucciso la moglie e la figlia. Un evento di cronaca che si è verificato dopo le tre denunce che, come riporta l’Ansa la moglie aveva fatto nei confronti del marito.

Il doppio femminicidio risale, in questo caso, al 13 giugno. Nella circostanza l’omicida ha utilizzato un’arma da fuoco per uccidere la coniuge, 47 anni, e la figlia, 22 anni. Un’altra tragedia che si inserisce in un periodo in cui sembrano davvero troppi i drammi familiari di cui si deve raccontare.