Autore: Stefano D’Andrea

Amazon

Cos’è Alexa: come si configura e come funziona - Guida

Guida di Alexa: cos’è, come si configura e come funziona

I dispositivi smart, nati per semplificare la vita di tutti i giorni, sono in continuo aumento. Possiamo trovare in commercio innumerevoli prodotti che offrono un controllo a distanza, tramite telecomando o smartphone.

Molte di queste innovazioni hanno effettivamente semplificato alcune attività quotidiane ma, la vera rivoluzione però è stata portata da Amazon, con l’uscita dei suoi dispositivi dotati di Alexa.

Alexa: cos’è e come funziona

Alexa è il nome dell’interfaccia intelligente, integrata nei modelli della serie Echo prodotti da Amazon. Il ruolo che questa “intelligenza” va ad espletare all’interno dei prodotti Amazon Echo è quello di assistente vocale.

La sua attivazione avviene vocalmente, una volta pronunciato il nome “Alexa”, lei si attiverà per ascoltare, elaborare ed infine rispondere con una voce femminile, a ciò che le verrà chiesto, entro i limiti delle sue capacità.

Installazione di Alexa Amazon Echo

L’installazione dei prodotti Amazon Echo dotati di Alexa, avviene in maniera molto semplice, dopo aver attaccato il cavo di alimentazione, sarà il dispositivo stesso a guidarci vocalmente.

Installazione Alexa Echo:

  • Collegare il cavo di alimentazione al dispositivo
  • Installare l’app Alexa per smartphone
  • Accedere all’app Alexa con il proprio account Amazon
  • Selezionare «configura un Amazon Echo» o «Aggiungi dipositivo»
  • Selezionare il modello Echo da configurare
  • Connettere l’Echo al Wi-Fi sempre tramite app
  • Configurazione completata

Come avviene l’interazione con Alexa?

  • Step 1: Pronunciare il nome «Alexa»

Quando il dispositivo riconosce di essere stato chiamato, un led luminoso si accende per segnalare che è pronto ad ascoltare ciò che abbiamo da dire.

  • Step 2: Chiedere qualcosa ad Alexa

Nel momento in cui abbiamo l’attenzione di Alexa, potremo chiederle di fare qualcosa per noi. Le risposte che può fornire questo assistente vocale sono molteplici e in continuo aumento. È possibile trovare la lista dei comandi principali all’interno dell’applicazione Alexa per smartphone.

  • Step 3: Elaborazione della richiesta e risposta

Dopo aver posto una domanda o richiesta ad Alexa, lei elaborerà una risposta. Il tempo di elaborazione è molto breve, la risposta di Alexa è praticamente immediata. Per ogni nostra richiesta Alexa fornirà sempre una risposta, anche nel caso in cui non fosse in grado di adempire a ciò che le è stato chiesto.

Cosa possiamo chiedere ad Alexa?

Le domande che possiamo fare ad Alexa sono tantissime, è programmata per rispondere a gran parte dei quesiti che trattano gli argomenti più comuni. Ecco un esempio di cosa potremmo chiederle: Alexa, che ore sono?, Alexa, che tempo farà oggi? oppure, Alexa, quali sono le notizie del giorno? ecc.

Le capacità di questo assistente non si limitano a riconoscere quesiti semplici, infatti, la sua intelligenza è tale da soddisfare anche interazioni più complesse. Alexa può fornirci informazioni su un gran numero di categorie, ad esempio possiamo interpellarla su argomenti come: risultati sportivi, ricette per cucinare, guida tv e tanto altro, c’è l’imbarazzo della scelta.

Cosa può fare Alexa per noi?

Oltre a saper rispondere ad innumerevoli domande, Alexa può rendersi incredibilmente utile con le sue funzioni, dimostrandosi a tutti gli effetti una vera assistente per la vita di tutti i giorni.

Chiediamo ad Alexa di fare qualcosa per noi, ecco alcuni esempi di ciò che la nostra assistente è in grado di fare:

  • «Alexa, metti un timer per la pasta di 10 minuti»

Una volta recepito il messaggio Alexa risponderà «ok, timer pasta impostato»

Da quel momento, trascorsi i 10 minuti Alexa inizierà a suonare per segnalare che il tempo impostato è terminato. Possiamo inserire più di un timer per volta, ognuno avrà un nome diverso e per sapere quanto tempo manca alla fine, basterà chiedere: Alexa, quanto manca per il timer «X» ?

  • «Alexa, metti un po’ di musica»

La sua risposta probabilmente sarà: «Ecco una stazione che potrebbe piacerti», a quel punto la musica si avvierà in automatico.

La maggior parte dei modelli Echo dotati di Alexa, possiedono degli altoparlanti con una resa notevole. L’attivazione della musica tramite comando vocale è sicuramente una funzione da non sottovalutare, inoltre, possiamo essere anche più precisi nella richiesta del tipo di musica specificando ad esempio un brano, un’artista o un genere musicale.

  • Alexa, aggiungi «latte» alla lista della spesa

Alexa risponderà: «ho inserito latte nella lista della spesa»

La funzione lista della spesa è estremamente utile, poiché ci permette senza il minimo sforzo di appuntare un promemoria. Il grande vantaggio di questa funzione è che tutti gli oggetti aggiunti a voce tramite l’assistente vocale, compariranno sul nostro smartphone, all’interno dell’applicazione Alexa.

Le skill di Alexa

  • Cosa sono le skill?

Le skill sono funzioni extra che è possibile implementare a piacimento nel proprio dispositivo. Ne esistono di tantissimi tipi diversi, sta a noi scegliere quelle che ci interessano maggiormente al fine di personalizzare al meglio il nostro sistema Alexa.

  • Quanto costano le skill di Alexa?

In questo momento le skill di Alexa sono tutte a disposizione gratuitamente, non sappiamo se un domani ce ne saranno alcune a pagamento.

  • Dove si trova l’elenco delle skill?

La raccolta delle varie skill è visibile tramite computer sul sito Amazon, oppure sullo smartphone all’interno dell’app Alexa.

Alexa e la domotica: la casa diventa smart

Tramite il nostro assistente vocale è possibile rendere smart la propria casa. L’elenco dei prodotti compatibili con Alexa è in continuo aumento, in alcuni dei più recenti è addirittura già integrata al loro interno.

Una volta eseguiti tutti i passaggi per l’accoppiamento, dovrebbe esserci possibile controllare totalmente o in parte il nuovo apparecchio tramite comandi vocali e a distanza con lo smartphone, passando sempre per l’app Alexa.

Le configurazioni domotiche che abbiamo a disposizione sono molteplici, ci è possibile automatizzare praticamente qualsiasi cosa. L’utilizzo di queste innovazioni, se utilizzate con le giuste accortezze, possono realmente semplificare la vita di tutti i giorni.

Tramite la creazione di una routine, possiamo creare un comando personalizzato che controlla una serie di azioni, ad esempio, è possibile impostare Alexa affinché spenga tutte le luci quando diciamo: «Alexa, buonanotte»

Tra i vari prodotti compatibili con Alexa, quelli di maggiore successo sono senz’altro: strisce led, lampadine e prese elettriche smart.

Compatibilità con Alexa

Prima di acquistare un qualsiasi prodotto compatibile con l’assistente vocale, bisogna tenere a mente che non sempre la dicitura «compatibile con Alexa» sta ad indicare che si avrà il controllo completo di ogni singola funzione con i comandi vocali.

La gran parte dei prodotti compatibili, offre un ottimo livello di controllo, quindi solitamente non si riscontrano problemi. Dobbiamo però fare presente per i più esigenti, che a volte il controllo del nuovo dispositivo tramite Alexa potrebbe anche essere di tipo parziale, ovvero, l’attivazione vocale avviene solo sulle funzioni principali e non su quelle secondarie.

Ecco un esempio di controllo parziale:

Il robot aspirapolvere Neato D7, compatibile con Alexa, può essere avviato vocalmente tramite quest’ultima per la pulizia di tutto il piano.

Al nostro comando: «Alexa: avvia Neato», il robot inizierà la pulizia.

Tuttavia, non è possibile per il momento sfruttare le altre funzioni di cui è dotato il Neato D7 come la pulizia di una zona specifica della casa.

Ad esempio non posso dire: «Alexa: avvia Neato per pulizia zona cucina»

Il robot aspirapolvere se comandato vocalmente potrà solo avviare la pulizia di tutto l’ambiente e non della zona specifica.

Tramite i vari aggiornamenti, c’è la possibilità che il controllo venga esteso anche a quelle funzioni che al momento non risultano azionabili vocalmente. Il nostro consiglio è di documentarsi sempre anticipatamente su quale sia l’effettivo livello di controllo attuabile sul dispositivo che ci interessa, per evitare delusioni.