Concorso Guardia Finanza anche per civili con licenza media, 571 assunzioni

Concorso Guardia Finanza anche per civili con licenza media, 571 assunzioni

Scadrà il 29 gennaio prossimo il bando di concorso volto alle assunzioni di 571 allievi della Guardia di Finanza

È stato pubblicato da poco un bando di concorso per allievi della Guardia di Finanza. Il concorso quindi è effettivo dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dello scorso 29 dicembre. Come prassi per qualsiasi concorso pubblico la scadenza prevista è a 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta del bando di concorso.

Alla luce di tutto questo, la scadenza del concorso è fissata al 29 gennaio prossimo. Si tratta di una importante gara di concorso per l’immissione nella Guardia di Finanza di 571 allievi finanzieri. E i requisiti non sono certo impossibili da detenere e complicati.

Concordo Guardia di Finanza per 571 allievi: ecco i requisiti

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando di concorso per 571 allievi finanzieri. Il bando è aperto anche ai civili e alla voce titoli di studio c’è anche la licenza media oltre al diploma di scuola media superiore. Il bando è consultabile sulla Gazzetta Ufficiale uscita il 29 dicembre 2020, la numero 99. Inoltre, per gli interessati, il bando lo si può trovare pure sul sito ufficiale delle Fiamme Gialle.

Come dicevamo, bando aperto anche ai civili, per i quali dei 571 posti disponibili ne sono riservati la metà. Per quanto riguarda i requisiti, in primo luogo bisogna avere quelli classici e utili per la partecipazione a qualsiasi concorso della pubblica amministrazione.

Occorre essere cittadini italiani, con una età inferiore a 26 anni, godere in pieno dei diritti civili e politici. Come detto prima, basta la licenza media ma solo per i posti riservati ai volontari delle Forze Armate. Per gli altri posti banditi invece è necessario il diploma di scuola secondaria di secondo grado, cioè il diploma di maturità.

Domanda di partecipazione, come fare?

Anche per questo nuovo bando di concorso per la Guardia di Finanza è stata prevista una procedura di inoltro della domanda esclusivamente in via telematica.

Infatti la domanda di partecipazione per gli interessati alla selezione pubblica per la Guardia di Finanza deve essere inoltrata usando la procedura telematica disponibile sul portale dei concorsi online della Guardia di Finanza.

Sul sito oltre alla procedura ed alla modulistica da utilizzare, tramite i form predisposti, presente anche il vademecum con tutte le istruzioni utili al corretto espletamento della domanda. Per la partecipazione necessario avere lo Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e un indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec).

Nel bando si fa riferimento anche alle prove che i candidati dovranno superare. I inizierà con una prova preselettiva con un test a risposta multipla. Poi sono previste anche prove di efficienza fisica e test psico-attitudinali. Dopo le prove e la valutazione dei titoli, chi vincerà il concorso e rientrerà tra gli allievi dovrà partecipare ad un corso di formazione della durata di sei mesi e solo dopo potranno diventare finanzieri.