Autore: Paola Verga

Curiosità

Come fare crescere una pianta di mango

In che modo è possibile fare crescere una pianta di mango, partendo da un seme

Il mango, frutto esotico, ricco di vitamine del gruppo A,B,D,E,K,J e di sali minerali, è una pianta originaria dell’India.
Anche se per crescere al meglio, questa pianta necessita di temperature che vanno dai 26 ai 37 gradi e non sopporta il freddo, può essere ugualmente coltivato in alcune regioni italiane. Per coltivare una pianta di mango in casa, occorre seguite dei passaggi:

Selezionare il frutto da cui si ricaverà il seme

Se si vuole coltivare una pianta di mango, partendo da un seme, occorre selezionare il frutto, che dovrà essere piuttosto grosso, maturo e poli-embrionale.

Togliere il seme dal frutto e farlo germogliare

Dopo aver rimosso la polpa del mango, occorre arrivare al seme fibroso, che andrà pulito con una spugna dalla sua polpa. Fare asciugare il seme in un luogo fresco e asciutto per una notte e il giorno seguente, con un coltello piuttosto affilato, aprire il nocciolo, prestando attenzione a non rovinare il seme posto al suo interno e rimuoverlo. Il seme che andrà tolto, dovrà assomigliare ad un fagiolo. La dimensione del seme all’interno, potrebbe variare a seconda delle dimensioni del frutto e della sua varietà.
Inserire il seme in un contenitore con della terra, per una profondità di 2,5 cm. Bagnare il terreno, che dovrà rimanere umido e posizionarlo in un luogo caldo ma all’ombra.
I germogli dovrebbero apparire entro tre settimane.

Piantare il seme di mango

Quando il seme avrà messo i primi germogli, occorre trasferirlo nella sua posizione definitiva per evitare che la pianta possa subire degli schock , scavando una buca che sia maggiore di 2-4 volte rispetto alla grandezza delle radici del seme.
Il terriccio dovrà essere di media morbidezza e acido, smosso, sabbioso, in grado di drenare bene l’acqua e deve avere un PH che si aggiri tra i 4,5 e i 7.
Non occorre usare il fertilizzante chimico ma solo quello naturale una volta al mese, per il primo periodo di vita della pianta.
La pianta deve essere esposta al sole e durante l’inverno può essere, se messa in un vaso, portata dentro casa.
Il periodo ideale per piantare una pianta di mango è l’inizio dell’estate.
Coprire la pianta con il terreno, dopo averla adagiata nel buco e compattare il terreno senza fare troppa pressione.

Come mantenere al meglio la pianta

La pianta di mango non necessita di molta acqua, perciò occorre dargli per le prime settimane, da bere due cucchiai di acqua ogni giorno, per poi continuare a bagnarla al ritmo di 1-2 volte alla settimana.
Eliminare, quando si formano, le erbacce, perché potrebbero danneggiare la pianta e se necessario potare i rami.
Prima di vedere i primi frutti, potrebbe dover occorrere diverso tempo e per capire se essi sono maturi occorre aprirli, perché non bisogna fare affidamento al loro colore.