Cina, cameraman della gara dei 100 metri corre più veloce degli atleti e vince: è già una star

Cina, cameraman della gara dei 100 metri corre più veloce degli atleti e vince: è già una star

Uno studente universitario ha attirato l’attenzione del web per via di una particolare performance sportiva: pur essendo il cameraman, ha corso più veloce degli atleti in gara per una corsa di 100 metri.

Si trattava di una corsa tra dilettanti valevole per un torneo interno a una delle tante Università cinesi. Insomma nulla che, nelle premesse, sarebbe finito nelle riviste e nei siti web per gli appassionati di corsa su brevi distanze.

Veloce come il vento

Eppure i 100 metri dei Campus Games del 30 maggio all’Università di Datong sono diventati oggetto di discussione e di interesse sul web per migliaia di ’netizens’ da tutto il mondo.

Il merito è di una sola persona: Hao Xiaoyang. Il giovane, che sta frequentando l’ultimo anno di università, è stato ingaggiato dagli organizzatori della corsa per riprenderla molto da vicino, in assenza di uno strumento tecnologico in grado di muoversi autononamente e mantenere una videocamera.

La sua performance da esterno ha letteralmente messo in ombra quella dei concorrenti. Il motivo è semplicissimo: Hao, pur avendo addosso una felpa nera e un paio di jeans – e soprattutto sorreggendo una videocamera e uno stabilizzatore del peso di oltre 4 chili – ha corso molto più velocemente rispetto agli altri 8 che invece indossavano equipaggiamento da gara. A voler essere precisi, contro di lui hanno gareggiato solo 7 persone, in quanto una non è mai partita come si vede dalle immagini.

Le parole del protagonista

Il video è diventato virale in Cina e alcuni media locali lo hanno intervistato per saperne di più. Il ragazzo ha ammesso di essere un grande appassionato di corsa e di allenarsi continuamente per mantenere una buona forma fisica e vincere le gare a cui partecipa di tanto in tanto.

Ha aggiunto anche di non essersi sforzato al massimo ma solo di aver mantenuto una velocità che gli permettesse di riprendere bene gli atleti da vicino, il compito per il quale era stato ingaggiato.

Nonostante fosse un soggetto esterno, il protagonista della corsa dei 100 metri dei Campus Games dell’Università di Datong è indubbiamente lui.