Aumenti bollette 2022, gli scenari per luce e gas

Aumenti bollette 2022, gli scenari per luce e gas

A poche ora dal 2022 fanno notizia gli scenari che delineano aumenti, si attendono sviluppi con nuovi interventi del governo

Il «caro bollette» che prosegue. È la brutta notizie che arriva per gli italiani alla vigilia di Capodanno. Il 2022 è destinato ad aprirsi con la tegola di spese che potrebbero aumentare per le bollette delle famiglie. Uno scenario atteso per il quale si è già registrato un importante sforzo del governo, che però rischierebbe - stando a quanto sta emergendo - di essere insufficiente a fronte dell’aumento delle materie prime.

Aumento bollette luce e gas, senza intervento del governo situazione ancora peggiore

Gli scenari futuri sono stati prospettati da un comunicato stampa diffuso sul sito dell’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). La motivazione che sta spingendo verso l’alto l’impatto economico delle bolette è ricercare all’origine.

Arera parla di un considerevole aumento dei costi dei prodotti energetici all’ingresso. Si sottolinea, infatti, come siano raddoppiati i prezzi nei mercati spot del gas naturale e dell’energia elettrica nel range temporale intercorso tra il settembre ed il dicembre del 2021.

L’intervento governativo ha consentito di aprire una prospettiva in cui se non è altro è stato possibile contenere quello che sarebbe stato l’aumento previsto. Si parla, in particolare, che si sarebbe potuti arrivare a spendere il 65% in più per la bolletta elettrica ed il 59,2% in più per il gas. Ci si fermerà ad un livello di aumenti più basso stando alle previsioni.

Caro bollette 2022, la comunicazione dell’Arera

«L’autorità - si legge - ha confermato l’annullamento transitorio degli oneri generali di sistema e potenziato il bonus sociale alle famiglie in difficoltà». Si fa riferimento a quanto previsto dalla legge di Bilancio 2022, con cui l’azione governativa ha portato alla riduzione dell’Iva al 5% sul gas per il primo trimestre e e l’impiego di di risorse con la finalità di determinare un minor carico dei rincari su 29 milioni di famiglie e 6 milioni di microimprese.

Nonostante gli interventi, in base a quanto evidenziato, «l’aumento per la famiglia tipo in tutela sarà comunque del +55% per la bolletta dell’elettricità e del +41,8% per quella del gas». Dati che si riferiscono a quelli che saranno gli scenari del primo trimestre: da gennaio a marzo 2022.

Aumento bollette, per il 2022 altri interventi del Governo

Chiarito che l’intervento del governo è stato decisivo ai fini del contenimento dell’impatto dell’aggravio di costi per le famiglie italiane, appare chiaro anche che gli aumenti, allo stato attuale delle cose, si registreranno comunque.

Le dichiarazioni del ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, riportate dall’Ansa in data 30 dicembre, lasciano intendere nuovi sviluppi. «La manovra -si legge nelle dichiarazioni dell’esponente del esecutivo - interviene con un pacchetto di misure fortemente voluto per contrastare il rincaro delle bollette. Si tratta di misure che verranno ulteriormente rafforzato dal Governo che considera prioritario sostenere le nostre realtà industriali e le famiglie in un momento così delicato».