Autore: Luca D

Giappone - Champions League - Coronavirus

24
Mar 2020

Rinviate le Olimpiadi di Tokyo 2020 e le finali di Champions e Europa League

Il presidente giapponese Shinzo Abe e il comitato olimpico fanno dietrofront: da Tokyo 2020 si passa a Tokyo 2021. Rinviate a data da destinarsi anche le finali di Champions e Europa League.

Nella giornata di ieri, il presidente del Giappone ed il Comitato Olimpico Internazionale, al termine di una lunga riunione, sembravano concordi sul rinvio delle Olimpiadi di Tokyo 2020 non oltre la fine dell’anno in corso, l’obiettivo era quello di farle comunque entro la fine dell’estate (CLICCA QUI per l’articolo completo).

Cambio di programma: da Tokyo 2020 a Tokyo 2021

In questo periodo però ci siamo abituati ai cambi di idee e di ordini, anche molto veloci, e quest’ultimo ne è soltanto l’ennesima conferma. Oggi, infatti, è stato annunciato dalle parti coinvolte che le Olimpiadi di Tokyo non si disputeranno durante quest’estate ma si svolgeranno l’anno prossimo: da Tokyo 2020 si passerà a Tokyo 2021. Lo ha confermato direttamente il presidente del Giappone Shinzo Abe al termine di una conference call con il presidente del comitato olimpico Thomas Bach. Abe ha anche detto che l’edizione continuerà a chiamarsi Tokyo 2020 per non perdere gli investimenti fatti sul marchio e sul merchandising. La fiaccola sarebbe dovuta partire da Fukushima in data 26 marzo, ma l’evento è stato prontamente annullato per ora e, idealmente, rinviato di un anno preciso.

Il rinvio dell’intero evento costerò diversi miliardi al Giappone ed al comitato olimpico ma si è reso indispensabile vista la situazione troppo delicata. Come giustamente hanno sottolineato diverse federazioni, tra cui quella canadese e australiana, anche se il problema coronavirus si dovesse risolvere in tempi relativamente ristretti non ci sarebbe l’atmosfera adatta ad una competizione del genere, l’assembramento di tante persone continuerebbe a costituire un pericolo ed inoltre gli atleti non avrebbero il tempo necessario a prepararsi al meglio.

LEGGI ANCHE: Ultime notizie Coronavirus: mappa e dati sui contagi

L’UEFA rinvia le finali di Champions ed Europa League

Nella mattinata di oggi, l’UEFA ha confermato anche il rinvio delle finali di Champions League maschile e femminile e di quella di Europa League maschile. Tutte le finali si sarebbero dovuto svolgere durante l’ultima settimana di maggio, in particolare il 27 maggio a Danzica sarebbe andata in scena la finale di Europa League, 3 giorni dopo a Istanbul quella di Champions. l’UEFA non ha rilasciato ulteriori informazioni sulle nuove date perché, chiaramente, tutto dipenderà da come si evolverà l’emergenza coronavirus.

Con ogni probabilità verranno composte delle commissioni nei prossimi giorni allo scopo di studiare a fondo la situazione in modo da farsi trovare pronti non appena sarà possibile riprendere le attività sportive, probabilmente a porte chiuse. Se l’emergenza dovesse rientrare in tempi ristretti è possibile che si procederà con le formule previste, se non ci sarà tempo sufficiente su adotteranno soluzioni alternative come playoff, final eight o, alternativa più probabile, le final four sul modello cestistico. Se la ripresa dell’attività slitterà molto in là nel tempo la previsione più ottimistica è che si possa tornare a giocare a inizio maggio.