Autore: Francesco Menna

Formula 1

8
Set

F1, GP Italia: Leclerc vince di forza a Monza su Hamilton e Bottas

Seconda vittoria consecutiva per Charles Leclerc ottenuta sul circuito di Monza

Il Gran Premio è stato fin da subito una lotta solo tra Ferrari e Mercedes. Inizialmente i primi quattro, e cioè Leclerc, Hamilton, Bottas e Vettel, hanno iniziato a mostrare un passo sin da subito velocissimo, ma appena al sesto giro è uscito di scena Sebastian Vettel con un testacoda alla Ascari e avendo coinvolto durante il rientro in pista Stroll è stato punito con una penalità di tempo di 10 secondi che ha preferito scontare ai box.
Leclerc, nel frattempo ha tenuto duro, quasi con atteggiamento ’borderline’ sia Hamilton che Bottas che si sono alternati nella caccia al Monegasco volante. Alla fine, Leclerc ha vinto per la seconda volta consecutiva in Formula 1 in volata con Bottas e più dietro Hamilton che ha conquistato il punto per il giro più veloce.

GP Italia: la sintesi della gara

Al via, le prime tre posizioni sono rimaste invariate, ma Vettel è stato sorpreso da Hulkenberg che lo ha fatto scivolare in quinta posizione. Dopo un po’ di chilometri, però, è riuscito a recuperare la posizione e il tedesco della Ferrari era già alla rincorsa di Bottas, quando al sesto giro è entrato in sovrasterzo alla Variante Ascari, andando in testacoda e finendo sull’erba. Nel riprendere l’auto, non ha visto l’arrivo di Stroll che è stato costretto ad allargare anche se è stato comunque centrato dall’ala di Vettel e a sua volta è andato in testacoda. Il rientro di Stroll, però, è stato altrettanto avventato e ha costretto Gasly ad allargare sulla ghiaia. Vettel oltre all’ala danneggiata e, dunque, sostituita, è stato penalizzato di 10 secondi.

A Stroll, invece, è toccato un Drive Through. Nel frattempo, però, Leclerc e Hamilton hanno continuato a rincorrersi a circa un secondo di distanza l’uno dall’altro. La Mercedes ha tentato la finta portando fuori meccanici e gomme, ma il primo a rientrare è stato proprio Hamilton, montando le gomme medie. Dopo un giro è rientrato Leclerc e ha montato le gomme più dure. Dopo un po’ di giri è toccato anche a Bottas e anche in questo caso sono state montate le gomme medie. Inizialmente Hamilton era entrato costantemente al di sotto del secondo potendo attivare sempre il DRS, ma la velocità in rettilineo della SF90 non consentiva un gran guadagno nonostante il DRS. Qualche punto di corda è stato sbagliato sia da Hamilton che da Leclerc, ma fianco a fianco i due si sono quasi toccati. Verso il finale, le gomme di Hamilton hanno dato forfait ed è cominciata la rimonta di Bottas.

Nelle fasi cruciali, però, Bottas ha commesso un paio di errori che hanno lasciato un po’ di respiro al pilota monegasco. Alla fine, Leclerc, ha vinto il secondo Gran Premio consecutivo riportando a Monza la vittoria dopo 9 anni, dalla famosa gara del 2010 con Alonso che vinse su Button proprio grazie alla strategia. Vettel ha chiuso fuori la top ten. Il giro più veloce è andato ad Hamilton dopo aver fatto la seconda sosta.