Autore: Irene Mancuso

Moda - Donne - Curiosità - Gossip

6
Lug

Emily Ratajkowski svela il lato negativo di un seno come il suo

La modella Emily Ratajkowski confessa di riconoscere un solo svantaggio nell’avere un seno così grosso e in un’intervista rivela ciò che pensa al riguardo

Emily Ratajkowski parla del suo seno in un’intervista all’Harper’s Bazaar Australia in uscita ad agosto la cui anteprima è disponibile sul sito del magazine. Il discorso su cui Emily si concentra è parecchio legato alla concezione di sé stessa, al femminismo e alla politica.

La modella si lascia andare anche ad un piccolo sfogo riguardo una delle sue parti del corpo più ammirate e fotografate: il seno. Emily infatti, racconta come spesso il suo seno prosperoso sia stato un ostacolo alla sua carriera soprattutto cinematografica.

L’intervista di Emily Ratajkowski

La modella, 25 anni da poco, ha avuto qualche ruolo nel mondo del cinema con L’amore bugiardo e We are your friends, ma non abbastanza da affermarla come lei vorrebbe.

Sembrerebbe assurdo, eppure la modella esprime un lieve disagio nel dover convivere con il suo sex appeal (ricordiamo che le frasi sono state estrapolate dal contesto e che l’intervista intera non è ancora disponibile).

Emily ritiene che il motivo dietro questa vicenda sia proprio il suo seno:

Da un po’ di tempo mi succede questa cosa, la gente mi guarda e pensa: ‘Oh, è troppo sexy’. È come una cosa contro le donne, il fatto che le persone non vogliano lavorare con me perché il mio seno è troppo grande. Cos’ha che non va il seno? È una cosa bella e femminile che bisogna celebrare. Tipo, chi se ne frega? Sono belle sia grandi che piccole. Perché dovrebbe essere una questione?

Qualsiasi ragazza che non possa vantare un seno del genere penserà “chi ha il pane non ha i denti” eppure il discorso della modella statunitense può essere la denuncia di una discriminazione presa semplicemente dall’altro punto di vista: non tanto chi non ha curve e fisico perfetto, quanto chi a parer suo ne ha troppo.

Le polemiche a seguito dell’intervista

Come qualsiasi dichiarazione rilasciata da un personaggio dello spettacolo, anche quella di Emily Ratajkowski è stata oggetto di diverse critiche sul web. Le più diffuse quelle perplesse che l’ostacolo a lavorare nel mondo del cinema sia il suo seno, quanto piuttosto le sue capacità da attrice.

Difficile infatti immaginarsi nelle vesti di una delle modelle e influencer più seguita e amata al mondo, mentre si demoralizza perché a causa del seno grande, la sua attività cinematografica decolla con fatica.
Se non altro, con il numero di agosto di Harper’s Bazaar Australia, avrà occasione di convincere qualche regista australiano ad ingaggiarla per un film, dove per l’appunto, poserà completamente nuda.