Autore: Giacomo Mazzarella

Moto GP

Vinales in pole contraddice Rossi sui problemi Yamaha

Valentino Rossi male nelle prove del Gp al Red Bull Ring, ma il compagno di squadra fa la pole.

«Regime del motore mai calato!», queste le parole di Maverick Vinales, dopo aver centrato la pole nelle prove del Gran Premio di Moto GP che oggi va in scena in Austria, al circuito Spielberg. Un feeling eccezionale quello tra il pilota spagnolo e la sua Yamaha M1. Un risultato che si scontra con quello del sui compagni di squadra, Valentino Rossi, che partirà dalla quarta fila. Stessa moto risultati diametralmente opposti, con Rossi che si è lamentato del motore della sua Yamaha, con Vinales che però contraddice il Dottore.

Yamaha, Vinales contraddice Rossi

Secondo Maverick Vinales, ma anche secondo il leader del Mondiale Quartararo, anche lui con una Yamaha, del team non ufficiale Petronas, la M1 nelle prove non ha mai smesso di essere performante. «La M1 non ha mai abbassato i regimi del motore per questioni di affidabilità», queste le affermazioni di Maverick Vinales che poi sono le stesse di Fabio Quartararo e opposte a quelle del nove volte iridato Valentini Rossi.

Il mistero del motore Yamaha

Appare quanto meno strano il fatto che piloti con la stessa moto e nel caso di Rossi e Vinales, pure compagni di team, abbiano oltre che risultati, anche sensazioni opposte sulla moto. Una specie di giallo quello intorno alla Yamaha, soprattutto dopo le interviste ai protagonisti delle prove ufficiali al circuito dello Spielberg.

Rossi si lamenta dell’affidabilità del motore, e tra l’altro già nel primo GP stagionale a Jerez de la Frontera, il Dottore fu lasciato a piedi dalla sua M1 per un guasto meccanico. Sull’affidabilità del motore, pare che la Yamaha ha chiesto agli altri costruttori di poter sbloccare i motori per risolvere un problema legato all’affidabilità. A Brno i 4 piloti motorizzati Yamaha sono stati costretti a correre a regimi ridotti.

Valentino Rossi ha confermato che i motori hanno subito un abbassamento di regime anche in questa due giorni di prove in Austria. Tesi smentita a parole e nei fatti da Maverick Vinales. Lo spagnolo ha ottenuto una pole sorprendente al Gran Premio d’Austria, con Fabio Quartararo terzo. «Bene, credo che i problemi al motore siano risolti. Al momento non ne abbiamo più, per cui penso siano risolti. Vedremo, ma comunque credo che i motori abbiano sofferto a Jerez anche a causa del gran caldo», così Vinales ha commentato la questione problemi al motore Yamaha.

«I giri usati oggi sono gli stessi di Jerez. Non abbiamo fatto niente di diverso e, sia qui che a Brno, non abbiamo avuto problemi pur usando la massima potenza, non c’è nient’altro da aggiungere», queste invece le parole del leader del campionato, Fabio Quartararo. Evidente la differenza di vedute tra i due giovani piloti e Valentino Rossi che però ha anche detto con fiducia, che in gara la situazione potrebbe variare e che tutto potrebbe succedere.