Tour de France 2021, 17° tappa Muret – Saint-Lary-Soulan Col du Portet: percorso, orari e altimetria

Tour de France 2021, 17° tappa Muret – Saint-Lary-Soulan Col du Portet: percorso, orari e altimetria

Finale scoppiettante nella diciassettesima frazione della Grande Boucle: tanta salita negli ultimi 60 km

Il momento della verità al Tour de France 2021 è arrivato: nelle due frazioni pirenaiche tutto può ancora succedere. Si comincia con la tappa numero 17 che porterà i corridori da Muret al Col du Portet nel territorio comunale di Saint-Lary-Soulan, lungo un tracciato di 178,4 km, che prevede 37 km di salita negli ultimi 60 km di gara.

Le sedi di tappa della 17° frazione

La diciassettesima tappa del Tour de France 2021, in programma mercoledì 14 luglio, partirà da Muret, cittadina francese situata nel dipartimento dell’Alta Garonna nella regione dell’Occitania.

Per la seconda volta una tappa della Grande Boucle fa sede da queste parti, con l’unico precedente, nel 2015, sempre per la partenza di una frazione, la 13esima, che fu vinta, sul traguardo di Rodez, dal belga Greg Van Avermaet.

L’arrivo, a quota 2.215 metri s.l.m., è ubicato sul Col du Portet nel territorio comunale di Saint-Lary-Soulan, piccolo borgo nel dipartimento degli Alti Pirenei nella regione dell’Occitania.

Si tratterà della dodicesima volta in cui il Tour de France fa tappa in questa cittadina, ma la seconda in cui il traguardo viene posto sul Col du Portet. Nell’unico precedente il vincitore fu il colombiano Nairo Quintana, in lotta quest’anno per la maglia di leader degli scalatori (maglia a pois).

Il percorso e gli orari della 17° tappa

Il tracciato della diciassettesima tappa del Tour de France numero 108, si divide in due parti. Dalla partenza da Muret fino al traguardo volante di Bagnères-de-Luchon al km 113,4, un lungo falsopiano avvicinerà la carovana alla parte conclusiva, sicuramente più impegnativa.

Saranno tre le salite che i corridori dovranno affrontare negli ultimi 60 km di gara. La prima asperità sarà l’ascesa di 13,2 km con pendenza media del 7% per raggiungere il Col de Peyresourde (1° categoria). Dopo i successivi 10 km di discesa, arriva il Col de Val Louron-Azet (1° categoria): salita più breve, 7,4 km, ma con pendenze più dure, con una media dell’8,3%.

Altri 10 km di discesa avvicineranno i corridori all’ultima salita di tappa che si concluderà sulla linea d’arrivo. Si tratta della scalata al Col du Portet (Hors Catégorie): si arriva a quota 2.215 metri s.l.m. dopo una ascesa di 16 km con pendenza media dell’8,7%. Una salita che farà selezione e potrebbe anche stravolgere la classifica, anche se lo sloveno Tadej Pogačar, fino a questo momento, non ha dato segni di cedimento.

La partenza della tappa da Muret è programmata per le ore 11:50 per quanto riguarda la passerella ad andatura turistica, mentre il via dal km 0 è previsto per le ore 12:10. L’arrivo a Saint-Lary-Soulan Col du Portet è previsto nella fascia oraria che va dalle ore 16:49 (media oraria di tappa 38 km/h) alle ore 17:24 (media oraria di tappa 34 km/h).

La lotta per la maglia gialla continuerà nella tappa numero 18, ultima frazione di montagna, che porterà i corridori da Pau a Luz Ardiden, lungo un percorso di 129,7 km con la scalata del Tourmalet e l’arrivo in salita a Luz Ardiden.