Pronostici Italia-Inghilterra: ecco chi è favorito

Domenica alle 21 atto finale di Euro 2020

Si scrive Italia-Inghilterra, come il tabellone impone. Si legge Inghilterra-Italia, dato che, al di là della forma, la sostanza è che si giocherà a Wembley. Ma chi è il favorito? Quali sono i pronostici per la sfida? Sono interrogativi che hanno sicuramente grande importanza sia per gli scommettitori che per quanti semplicemente auspicano di vedere la propria squadra vincere.

Italia-Inghilterra, gli inglesi cantano «It’s coming home»

Da un lato ci sono sessanta milioni di italiani che aspettano un grande trionfo dal 2006. Dall’altro ci sono più o meno altrettanti inglesi che non conoscono il sapore di una grande gioia internazionale dal 1966. “It’s coming home” cantano oltre Manica, perché ritengono che sia davvero il momento in cui il calcio deve tornare da loro. Ossia da chi lo ha inventato e nella stagione in corso ha già visto arrivare in finale di Champions due squadre del campionato inglese.

Italia-Inghilterra, parabole diverse per i due movimenti

Gli inglesi giocano in casa, hanno il campionato più bello e più ricco del mondo e sentono che il vento britannico soffia forte. Non è ovviamente d’accordo l’Italia che proverà a sovvertire un’inerzia generale non favorevole al movimento calcistico italiano che, invece, da tempo è lontano dagli standard della Premier League.

Lo farà con una squadra che gioca meglio dell’Inghilterra, che ha avuto un percorso nel triennio di Mancini più continuo e con un’identità di gioco che si è sempre fatta apprezzare, con un ct bravo a ricostruire dalle macerie di una mancata qualificazione al campionato del mondo del 2018.

Gli azzurri rispondono con la forza di squadra

Gli azzurri non hanno individualità al pari di Sterling o un bomber di livello internazionale come Harry Kane, ma uomini di sostanza e un livello medio generale in grado di tenere botta. Soprattutto se il livello della prestazione si eleva a standard visti contro il Belgio.

Pronostici Italia-Inghilterra, come viene vista la sfida

In linea di massima i bookmaker a livello internazionale vendono l’Inghilterra di poco favorita. Differenze che, in molti casi, si rintracciano in pochi decimali. Sintomo del fatto che l’opinione diffusa è che, in qualche modo, sulla base di tutte le considerazioni, le due squadre si equivalgono, ma che gli inglesi hanno la possibilità di beneficiare del fattore ambientale.

Se ne farà una ragione l’Italia di Roberto Mancini che non era certo accreditata all’inizio di questo biennio di diventare la squadra forte che ha dimostrato di essere, né alla vigilia dell’europeo si immaginava potesse arrivare fino alla finale.

La consapevolezza che occorrerà una prova perfetta è ben radicata in Chiellini e compagni che confidano che la pressione adesso all’Inghilterra possa essere un fattore che possa giocare un brutto scherzo ai padroni di casa. E domenica parlerà il campo.