Giro d’Italia 2022: presentate le tappe di media montagna

Giro d'Italia 2022: presentate le tappe di media montagna

Sei le tappe di media montagna. Tra queste una frazione su un circuito nella penisola flegrea e uno sconfinamento in Slovenia

Il puzzle voluto dagli organizzatori per presentare il Giro d’Italia 2022 comincia a completarsi. Dopo le tre tappe ungheresi e le cinque riservate ai velocisti, sono state rese note le frazioni che hanno dei tracciati favorevoli alle fughe e al guizzo finale dei finisseur.

Basilicata, Campania, Abruzzo, Marche e Friuli Venezia Giulia si aggiungono all’elenco delle regioni che, dal 6 al 29 maggio, saranno attraversate dalla corsa rosa numero 105. Previsto anche uno sconfinamento in Slovenia.

Le tappe per i finisseur del Giro d’Italia 2022

Diamante – Potenza 198 km

Dopo lo sprint di Scalea, la corsa rosa ripartirà da Diamante (Cosenza) per una frazione impegnativa che si concluderà, dopo 198 km e 4490 metri di dislivello, a Potenza. Lasciato il lungomare tirrenico, la carovana affronterà le montagne calabro-lucane: il Passo Colla (2° categoria), il Monte Sirino (1° categoria), il Monte Scuro (2° categoria) e La Sellata (3° categoria). Ultimo strappo nella città di Potenza a 7 km dal traguardo.

Napoli – Napoli (Procida capitale italiana della cultura) 149 km

L’omaggio a Procida, capitale italiana della cultura 2022, nella frazione con partenza e arrivo a Napoli. La tappa, lunga 149 km con 2130 metri di dislivello, è caratterizzata da un circuito di 19 km da ripetere per cinque volte, tra Bacoli e il Monte di Procida, che nell’ultimo passaggio sarà G.P.M. di 4° categoria.

Pescara – Jesi 194 km

Abruzzo e Marche protagonisti della frazione che porterà i corridori da Pescara a Jesi. I 194 km del tracciato sono divisi in due parti: nei primi 100 km il percorso è completamente pianeggiante, per poi diventare ondulato nella seconda parte, con tre G.P.M. di 4° categoria (Crocette di Montecosaro, Recanati e Monsano). Previsto il passaggio da Filottrano, la città dell’indimenticabile Michele Scarponi.

Parma – Genova 186 km

Tappa di media montagna che porterà i corridori da Parma a Genova, dopo 186 km e 2840 km. Primi 97 km in costante ascesa fino al G.P.M di Passo del Bocco (3° categoria). Segue una lunga discesa fino a Chiavari, prima di affrontare il G.P.M. di Ruta – Chiesa Nuova e il Monte Becco, ultima salita, abbinata al Monte Fasce, prima della discesa verso il traguardo posto nel capoluogo ligure.

Santena – Torino 153 km

Tappa breve da con ben 3470 metri di dislivello, che porterà i corridori da Santena a Torino. Lungo i 153 km si affronteranno 5 G.P.M.: per tre volte il Colle della Maddalena (3° categoria) e per due volte la salita di Bric del Duca nei pressi di Superga (2° categoria). Nel circuito anche tre passaggi sulla Roccia di Santa Brigida e al Quadrivio Raby.

Marano Lagunare - Santuario di Castelmonte 178 km

Frazione di 178 km e 3230 metri di dislivello da Marano Lagunare al Santuario di Castelmonte, con uno sconfinamento di 37 km in Slovenia. Nella seconda parte del tracciato si scalano il Passo di Tanamea (3° categoria) e il Monte Kolovrat (1° categoria), salita inedita per il Giro d’Italia. Ultimi nove km in salita per l’arrivo al Santuario di Castelmonte.

Nelle giornate di mercoledì 10 e giovedì 11 novembre, il percorso del Giro d’Italia 2022 sarà svelato completamente: mancano all’appello le tappe di alta montagna, la prova a cronometro e la sede di arrivo.