Giornalista molestata in diretta dopo Empoli-Fiorentina: indaga la polizia

Greta Beccaglia, inviata di Toscana TV, palpeggiata nel dopo partita da un tifoso

Sono passate appena poche ore dalla giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ma ci ritroviamo nuovamente ad assistere ad un episodio di molestie nei confronti di una donna.

L’episodio incriminato è avvenuto dopo l’incontro di serie A, tra Empoli e Fiorentina, vinta dai padroni di casa, giocatosi sabato 27 novembre, con i calciatori delle due squadre, che sono scesi in campo con un segno rosso sul viso, proprio a sostegno della campagna #unrossoallaviolenza.

Giornalista di Toscana TV palpeggiata in diretta

La giovane giornalista Greta Beccaglia, inviata di Toscana TV, al termine della partita si è recata nei pressi della curva sud dello stadio Carlo Castellani di Empoli per sentire i commenti a caldo dei tifosi della Fiorentina. Durante il collegamento in diretta, la giornalista è stata prima oggetto di alcune frasi sessiste e poi è stata palpeggiata sul sedere da un tifoso.

L’inviata, ovviamente stizzita, ha subito ripreso il tifoso “Scusami, non puoi fare questo” e in seguito, anziché avere l’appoggio del conduttore, si è sentita dire dal collega: “Dai non te la prendere”.

Il collegamento è proseguito per qualche altro minuto, con la giornalista che ha denunciato di essere stata toccata anche da un altro uomo. Il grave episodio ha subito fatto il giro del web con la giornalista che ha ricevuto tantissimo attestati di solidarietà.

La Polizia indaga per individuare il tifoso che ha palpeggiato la giornalista

Greta Beccaglia, sulle sue stories di instagram ha chiesto aiuto nel riconoscere il tifoso poiché intende sporgere denuncia. Sul caso è arrivata anche la solidarietà dell’Ordine dei giornalisti della Toscana che ha anche condannato l’atteggiamento del conduttore che, invece di condannare il gesto ed il molestatore, ha invitato la collega a non prendersela.

Solidarietà anche da parte della Fiorentina, che ha contattato la giornalista in privato per manifestarle il proprio sostegno dopo l’episodio. Nel frattempo in Commissariato di Polizia di Empoli ha avviato le indagini per identificare l’uomo attraverso testimonianze, compresa quella dell’inviata di Toscana TV, e attraverso l’esame delle riprese di videosorveglianza.