Genoa Napoli: orario, dove vederla e probabili formazioni

Genoa Napoli: orario, dove vederla e probabili formazioni

Rossoblù e azzurri scendono in campo per la seconda giornata di Serie A

Domenica 29 agosto, stadio Luigi Ferraris di Genova, ore 18.30. Le coordinate spazio-temporali che portano a Genoa-Napoli proiettano ad una sfida che può essere considerata una classica del calcio italiano. Una contesa che si annuncia avvincente con i partenopei favoriti e i grifoni vogliosi di sovvertire il pronostico. Le probabili formazioni delineano uno scenario in cui si fronteggeranno due filosofie tattiche diverse. Da una parte il pragmatico 3-5-2 di Davide Ballardini, dall’altro il 4-3-3 di Luciano Spalletti.

Dove vedere Genoa-Napoli

La partita sarà diretta dall’arbitro Di Bello che si avvarrà dell’assistenza dei collaboratori Giallantini e Preti. Il quarto uomo sarà Gariglio, al Var Fabri e all’assistenza al Var Vivenzi. Il match sarà trasmesso da Dazn.

Genoa-Napoli, chi sostituirà Oshimen?

Il grande assente della sfida in casa Napoli Victor Oshimen. L’attaccante, squalificato, avrebbe in Petagna una sorta di alter ego naturale, ma le previsioni vogliono che in campo Spalletti possa mandare un attacco atipico. La novità sostanziale è la scelta di un attacco tutto tecnica e velocità con Lorenzo Insigne spostato da sinistra al centro, in un’insolita posizione di centravanti. Una manovra, tra l’altro, già vista nel calcio di Spalletti e del Napoli.

Il tecnico giocò con Totti centravanti a lungo e, qualche anno fa, Sarri trovò uno straordinario finalizzatore in Mertens nel momento in cui le contingenze lo obbligarono a trovare una soluzione emergenziale alla mancanza di una prima punta classica. Mertens, tra l’altro, fa parte della lista degli indisponibili azzuri, in cui figurano anche Demme, Ghoulam e Zielinski.

Genoa-Napoli, 3-5-2 per i liguri

Genoa-Napoli è una partita a cui i padroni di casa arrivano senza poter contare sui colpi di mercato arrivati negli ultimi giorni. Vasquez, Maksimovic e Caicedo non saranno della partita. Tra i dubbi di Ballardini figura la scelta offensiva da operare al fianco di Kallon. Ekuban è favorito su Goran Pandev. Per l’esperto attaccante macedone (ha compiuto 38 anni lo scorso 27 luglio), quella con il Napoli resta una sfida particolare. Con la maglia azzurra ha giocato tra il 2011 ed il 2014 mettendo a segno 19 gol in 92 partite di campionato.

Da dove ripartono Genoa e Napoli

All’esordio il Napoli ha battuto il Venezia con i gol di Insigne ed Elmas. Il Genoa, invece, ha perso nettamente (4-0) sul campo dei campioni d’Italia dell’Inter. Si trattava, ovviamente, per entrambe dell’esordio nella Serie A 2021-2022.

Genoa-Napoli, le probabili formazioni della sfida

Genoa (3-5-2): Sirgu; Biraschi, Vanheudsen, Criscito; Sabelli, Sturaro, Badelj, Hernani, Cambiaso, Ekuban, Kallon. A disposizione: Andrenacci, Portavona, Bherami, Masiello, Serpe, Melegoni, Agudelo, Bianchi, Rovella, Favilli, Buksa, Pandev. Allenatore: Ballardini.

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz; Lozano, Insigne, Politano. A disposizione: Ospina, Marfella, Malcuit, Juan Jesus, Rrhamani,Zanoli, Gaetano, Palmiero, Petagna. All Spalletti