Autore: Francesco Menna

Formula 1 - Lewis Hamilton

29
Lug

GP Germania: Lewis Hamilton voleva ritirarsi prima di giungere al traguardo

Lewis Hamilton aveva intenzione di ritirare l’auto prima del termine della gara

Lewis Hamilton ha esortato il suo team Mercedes a ritirare la sua auto dal Gran Premio di Germania di ieri. Tuttavia, ha continuato e nonostante il testacoda, grazie alla penalità inflitta alle Alfa Romeo Racing, è riuscito a conquistare il nono posto. Ciò ha consentito di allungare su Valtteri Bottas di due punti, salendo a quota a 41.
Hamilton ha danneggiato la sua auto quando si è schiantato alla curva 16 a metà gara. Sebbene la sua ala anteriore della sua auto sia stata sostituita, mancavano altre parti aerodinamiche. C’è stato uno scambio di team radio per capire meglio la situazione.

Lewis Hamilton: ritiriamo la macchina

Poco dopo Hamilton ha perso il controllo della monoposto in curva 1. «Non ho il ritmo», ha detto alla squadra. «Qualcosa non va con la macchina».

«All’ultimo giro hai registrato il settore viola», ha risposto il suo ingegnere di gara Peter Bonnington. È stato in grado di continuare e ha indicato alla squadra che intendeva fare il pit stop. «Facci sapere se hai bisogno di una regolazione del flap», gli è stato detto.

« Ritiriamo la macchina », ha risposto Hamilton. “Negativo, Lewis, negativo. Ci sono sempre opportunità «.

A questo punto Hamilton aveva accumulato un gap di 1 minuto rispetto al leader della corsa Max Verstappen. Tuttavia un ulteriore ingresso della Safety Car, innescato quando il suo compagno di squadra Valtteri Bottas si è schiantato in curva 1, ha dato ad Hamilton la possibilità di riguadagnare il tempo perso.
Tuttavia ha perso ulteriore tempo a causa della confusione sul fatto che gli fosse permesso di passare la Safety Car. Quando Hamilton ha chiesto se poteva passare, inizialmente gli è stato detto»negativo", e ha rallentato. Ma quando Hamilton ha sottolineato che la Safety Car gli stava dando il segnale verde di sorpasso, gli è stato detto di passare.

Hamilton ha iniziato a recuperare il resto dei piloti, ma non si era unito alla coda del gruppo quando la gara è ripartita. «Non riesco a credere che la Safety Car abbia appena fatto questo», ha detto Hamilton mentre la gara riprendeva.

Alla fine della gara aveva superato i due piloti Williams e ha conquistato la bandiera a scacchi all’11 ° posto. Kevin Magnussen, meno di un secondo davanti a lui, sembrava aver preso il punto finale.

«È stata una vera giornata disordinata», ha detto Hamilton. «Non la migliore performance, Lewis», ha concordato Bonnington.

Tuttavia un po’ di fortuna è arrivata dopo la bandiera a scacchi. Quando ai due piloti Alfa Romeo sono stati concessi 30 secondi di penalità per violazioni con l’inizio della gara, Hamilton è stato avanzato al nono posto, guadagnando due punti alla fine di una giornata frustrante.

«Nel complesso, non è stato un fine settimana facile», ha dichiarato Hamilton dopo la gara. “Stavo guidando la gara e mi sentivo bene. Non era destinato a essere questo fine settimana".