Formazione Italia contro Austria: ecco le scelte di Mancini

Alle 21 si gioca l’ottavo di finale tra gli azzurri e la squadra allenta da Franco Foda

Italia-Austria, ci siamo. Ore 21, a Wembley iniziano gli ottavi di finale. Sfida dentro o fuori, con gli azzurri nella sempre scomoda posizione di favoriti. Roberto Mancini e i suoi dovranno mettere da parte gli elogi di queste settimane, enfatizzati a suon di record centrati scanditi.

Formazione italia, non ci sarà Chiellini

Il match sarà trasmesso sia dalla Rai che da Sky. L’Italia andrà in campo senza particolari variazioni rispetto ad un filone tattico che è stato sempre seguito nel corso del regno di Mancini. Sarà, senza dubbio, 4-3-3. Davanti a Donnarumma, la difesa a quattro avrà Di Lorenzo a destra con Spinazzola a sinistra. Al fianco di Bonucci, giocherà Acerbi in sostituzione di Chiellini.

Formazione Italia con il dubbio Locatelli-Verratti

Intoccabili Barella sul centrodestra e Jorginho davanti alla difesa, la vera incertezza riguarda la terza maglia della mediana. C’è l’imbarazzo della scelta: Verratti ha recuperato e il suo curriculum parla chiaro. La tentazione, però, di credere che Locatelli dopo la doppietta segnata contro la Svizzera possa essere l’uomo della Provvidenza per questi europei (Senza dimenticare la qualità del giocatore) potrebbe anche giocare a suo favore per una maglia da titolare. Nessun dubbio in attacco dove Berardi a destra e Insigne a sinistra supporteranno il centravanti Immobile.

Austria in campo con il 3-4-1-2

L’Austria risponderà con una difesa a tre e verosimilmente attende di essere attaccata sfruttando le corsie esterne, tenuto conto che in mezzo ci sarà traffico. Davanti al portiere Bachmann, l’uomo più in vista, Alaba, agirà al centro di una retroguardia completata da Hinteregger e Dragovic. Centrocampo con Lainer a destra e Grillitsch a sinistra. I mediani saranno Schlager e Laimer. Sabitzer, invece, sarà il trequartista a supporto di Baumgartner e Arnautovic.

Italia-Austria, gara particolare per Franco Foda

È nato a Magonza il 23 aprile 1966, ma dietro un passaporto desco il suo nome e cognome tradisce chiare origini italiane. Sarà, infatti, una partita particolare quella che Fanco Foda vivrà contro l’Italia. Il commissario tecnico dell’Austria è nato in Germania da madre tedesca e padre italiano, originario di Vittorio Veneto. È al timone dell’Austria dal 2017 a adesso, seppur contro un avversario difficile, punta a scrivere la storia con una selezione non abituata a raggiungere certi livelli in ambito europeo.

Italia-Austria, Alaba e Arnautovic i più attesi nelle fila austriache

Nomi che, in molti casi, dicono poco anche ai più appassionati di calcio in Italia, ma che possono celare diverse insidie. A partire dalla possibilità che vengano sottovalutati. Tra le fila avversarie i più attesi sono Alaba e Arnautovic. Il difensore da poco passato al Rel Madrid e noto per i grandi successi a livello nazionale ed internazionale con il Bayern Monaco. L’attaccante ha, invece, un passato nell’Inter e potrebbe avere un futuro in Serie A con il Bologna.