Autore: Melina Forte

Scuola

8
Nov

Eduscopio 2019: come funziona la classifica delle scuole superiori

Pubblicata la classifica delle scuole superiori migliori da Eduscopio per il 2019. Vediamo insieme cos’è questa proposta e come funziona.

Quali sono le migliori scuole della tua zona? Da oggi è possibile saperlo consultando la classifica delle scuole superiori migliori nella tua zona grazie a Eduscopio 2019.
Tra novembre e dicembre, gli alunni della terza media sono chiamati ad orientarsi nella scelta della scuola superiore ed è un attimo perdersi in un’offerta formativa ricchissima come quella attuale: tra i licei, scientifici, scienze applicate, classici o linguistici, tra gli istituti tecnici e professionali, elettronica o meccanica, alberghiero o scienze umane. Per fortuna, da un paio di anni esiste la classifica delle scuole superiori di Eduscopio, diventata ormai un aiuto prezioso per i ragazzi nel passaggio dalla terza media alle superiori.

Ma capiamo cos’è e come funziona Eduscopio.

Cos’è Eduscopio?

Nato nel 2014, Eduscopio è il portale online della Fondazione Agnelli che aiuta gli alunni della terza media a scegliere l’istituto superiore più adatto a loro attraverso diverse classifiche delle scuole superiori che vengono stilate basandosi sui risultati universitari e lavorativi dei diplomati.

Infatti, la classifica dei licei migliori viene creata in base alla performance che i ragazzi danno al primo anno di università ovvero vengono considerati gli esami sostenuti, la media dei voti e i crediti acquisiti. Questi fattori indicano la qualità delle “basi” formative delle scuole di provenienza.
La performance al primo anno universitario viene vista come la diretta conseguenza della preparazione che le scuole hanno dato ai loro diplomati.

Invece, la classifica dei migliori istituti tecnici e professionali si basa su quanti diplomati hanno trovato occupazione, quanto rapidamente hanno ottenuto un contratto di durata significativa, se il lavoro ottenuto è coerente con il percorso di studi visto che gli istituti tecnici e professionali hanno il compito di fornire competenze adeguate e spendibili nel mondo del lavoro.

Come funziona Eudoscopio?

Il funzionamento di Eduscopio è molto semplice. Per prima cosa bisogna indicare cosa si vuole fare dopo il diploma: se fare l’università o se trovare subito lavoro.
Una volta scelto il percorso università, si deve scegliere l’indirizzo di studi, circoscrivere la ricerca all’area di residenza e si giunge alla classifica dei licei.

Si procede analogamente per il percorso lavoro. Si sceglie l’indirizzo, si seleziona la residenza, eppoi si deve effettuare una scelta tra l’indice di occupazione dei diplomati oppure la coerenza tra studi effettuati e lavoro svolto. Ecco poi la classifica delle scuole professionali della zona.

Per l’edizione 2019-2020, i ricercatori della Fondazione Agnelli coordinati da Martino Bernardi hanno analizzato i dati di 1.255.000 diplomati, di tre anni scolastici dal 2013/14 al 2015/16 e di 7.300 indirizzi di studio.