Denise Pipitone non è Olesya Rostova: arriva la conferma del legale di Piera Maggio

Denise Pipitone non è Olesya Rostova: arriva la conferma del legale di Piera Maggio

Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, conferma che la ragazza russa non è Denise Pipitone

Non ci sono più speranze ormai, Olesya Rostova non è Denise Pipitone. Lo ha confermato il legale di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta, al sito Fanpage. Ecco cosa ha detto.

Olesya Rostova non è Denise Pipitone, la conferma dell’avvocato di Piera Maggio

Olesya Rostova non è Denise, la bimba scomparsa il primo settembre del 2004 da Mazara Del Vallo, in Sicilia. Proprio ieri, 6 aprile, è stata registrata la puntata di Let Them Talk alla quale ha partecipato in collegamento il legale di Piera Maggio che durante la registrazione ha lamentato la modalità in cui è stata gestita questa vicenda dalla tv russa.

La storia di Olesya ha tenuto con il fiato sospeso l’Italia intera, tanti speravano che mamma Piera potesse finalmente riabbracciare sua figlia dopo ben 17 anni di assenza. Si è creato una specie di reality show che si è consumato alle spalle di Piera Maggio.

Giacomo Frazzitta, che da anni è vicino alla famiglia di Denise Pipitone, ha specificato di aver ceduto alla richiesta della produzione del programma Let Them Talk, per poter chiudere velocemente tutta questa storia. Tutta la vicenda è stata studiata per fare audience vista la particolare attenzione dell’Italia sulla storia di Olesya.

Tutto questo perché le somiglianze tra le due protagoniste sono tante. Ricordiamo che Olesya Rostova da piccola è stata portata via da un gruppo di nomadi e per un anno circa ha vissuto con loro, fin quando la polizia ha fermato la finta "mamma" scoprendo di non essere sua figlia. Così la piccola è stata portata in orfanotrofio e proprio lì le hanno dato il nome attuale.

L’avvocato di Piera Maggio in collegamento con Let Them Talk: questa sera la puntata

Il legale della famiglia di Denise Pipitone, sempre a Fanpage, ha spiegato che se veniva avviata una rogatoria internazionale che avrebbe quindi obbligato la produzione di Let Them Talk a condividere l’esito dell’esame del Dna di Olesya in privato, ci sarebbero voluti almeno quattro mesi.

Proprio per evitare che il caso diventasse ancor più mediatico, spiega ancora il legale, ha accettato di partecipare in collegamento dalla Sicilia alla registrazione del programma russo in cui viene chiarito che Olesya non è Denise.

In collegamento con la tv russa, Giacomo Frazzitta non è riuscito a nascondere lo sgomento. Ha ribadito di essere felice di essere italiano perchè la televisione russa ha gestito questa storia come un reality show. Il difensore di Piera Maggio ha annunciato di aver depositato alla Procura di Marsala tutta la documentazione su Olesya che gli è stata consegnata ieri prima della registrazione della puntata che andrà in onda oggi 7 aprile alle 18.45 ora italiana.

+++ AGGIORNAMENTO +++

Il legale Giacomo Frazzitta non ha mai detto che Olesya non è Denise. Arriva la smentita dell’avvocato di Piera Maggio.