Autore: Chiara Ridolfi

Malattia - Influenza

7
Dic

Influenza 2017: ecco quali sono i sintomi del virus di quest’anno

L’influenza 2017 arriva con i suoi sintomi e mette al letto milioni di italiani per questo ponte dell’Immacolata. Complice dell’aumento dei casi anche il grande freddo che viene previsto per questo ponte.

L’influenza 2017 arriva con i suoi sintomi e con i molti problemi che porterà agli italiani costretti a stare al letto per le feste. Il ponte dell’Immacolata infatti vedrà una netta diminuzione delle temperature e l’arrivo della neve anche in pianura.
I sintomi dell’influenza 2017 non tarderanno a comparire per tutti coloro che non staranno al caldo in queste giornate gelide.

Ad oggi sono quai mezzo milione gli italiani che si trovano al letto e che per le prossime giornate di festa non potranno far altro che guardare un bel film. Con l’arrivo del freddo per il ponte inoltre si avranno ulteriori contagi, anche se il picco vero e proprio è atteso per Capodanno.
Il sintomi dell’influenza 2017 non sono molto diversi da quelli dello scorso anno, ma questa volta la malattia sembra essere un po’ meno debilitante, ma colpirà più persone.

Di seguito vediamo quindi i sintomi dell’influenza di questo inverno e quanti giorni si rischia di rimanere a casa durante le feste. Il modo migliore per evitare di stare a casa malati sarà ovviamente coprirsi ed evitare il contatto con persone che sono infette.

Influenza 2017: ecco quali sono i sintomi

Come ogni anno arriva il freddo e insieme ad esso anche i primi picchi influenzali che mettono a letto milioni di italiani. Per l’influenza 2017 i sintomi poteranno ad avere una forma più lieve di malattia, ma che contagerà però molte più persone rispetto agli anni passati.
Questo è ciò che si evince dalle parole dei medici di famiglia riuniti nel Congresso nazionale della Società italiana di medicina generale e di cure di base.

In base a come il virus ha infettato le persone nell’emisfero australe si pensa che anche si agirà nello stesso modo anche nel nostro Paese. Il picco è però previsto per Capodanno e al momento, sebbene siano già tanti i contagi, non si è ancora nel momento di maggiore aggressività del virus. I primi casi si sono registrati in Veneto e da questa zona, complice anche il picco delle temperature, si sposterà nel resto dell’Italia.

I sintomi dell’influenza 2017 sono i quelli canonici di ogni anno: febbre alta, dolori articolari, tosse secca e mal di gola. La durata dell’influenza per quest’anno però porterà a stare al letto per meno tempo e a guarire più facilmente.
Tra le sindromi parainfluenzali vi saranno, come ogni anno, problemi intestinali, legati a febbre e spossatezza. In questo caso il picco si attende per fine gennaio, ma con le feste la malattia potrebbe avere una violenta sterzata e in molti potrebbero esserne vittime.

Unico modo per evitare il contagio è sottoporsi al vaccino antiinfuenzale, così da evitare di rimanere al letto per qualche giorno. Il vaccino è consigliato per adulti di età superiore ai 65 anni, persone affette da malattie croniche e bambini con malattie o facilità ad ammalarsi.
Per coloro che non rientrano in queste categorie la scelta migliore è evitare il vaccino antiinfluenzale.