Autore: Chiara Ridolfi

Festività - Pasqua

12
Mar

Quando è Pasqua 2018? Data, giorni di vacanza e chiusura scuole

Pasqua e Pasquetta 2018 si avvicinano e in molti si chiedono quando arriverà la chiusura di scuole e negozi. Di seguito tutte le info sulla Pasqua 2018.

Quando è Pasqua 2018? Una domanda che in molti si cominciano a porre visto l’arrivo della festività che riuscirà a dare una giornata di vacanza ai lavoratori e soprattutto un po’ di pace agli studenti. La chiusura delle scuole sarà come ogni anno un po’ più lunga che per i lavoratori e per una settimanella si riuscirà a stare lontani dai libri e dalle interrogazioni.

La data di Pasqua è domenica 1°aprile 2018 e lunedì 2 aprile sarà invece la giornata di Pasquetta, momento in cui si potrà fare una piccola gita o stare a casa a riposarsi. In questi giorni molti negozi non effettueranno la regolare apertura e anche nei centri commerciali le porte rimarranno sbarrate.

Se per negozi e uffici pubblici e privati il giorno di Pasqua e Pasquetta sono l’unico momento di chiusura, i giorni di vacanza della scuola sono molti di più. Il calendario scolastico delle vacanze varia da regione a regione per i periodi di chiusura, ma per il caso di Pasqua 2017 quasi tutte le scuole italiane chiuderanno dal 29 marzo al 3 aprile.

Sapere quando è Pasqua è essenziale per organizzare tutto per il pic nic tradizionale di Pasquetta o per la scampagnata tipica di questa giornata, ma soprattutto per cercare di capire come organizzare un eventuale periodo di ferie.
Ecco allora tutte le informazioni che ti servono per capire quando sarà la festività e in che modo gestire il proprio tempo libero.

Quando è Pasqua 2018?

Lo ribadiamo: la Pasqua cade di domenica 1° aprile e mentre la Pasquetta quest’anno è di lunedì 2 aprile 2018.
Il giorno di Pasqua 2018, come ogni anno, cadrà di domenica, e il giorno di Pasquetta sarà quello successivo, ovvero lunedì.

Purtroppo le vacanze di Pasqua per i lavoratori sono solo questi due giorni e in caso si volesse prolungare il proprio periodo di riposo si dovranno chiedere dei giorni di ferie. Chiedendo solo un paio di giorni di ferie si potrà però beneficiare di un bel ponte e di una buona pausa dalle consuetudini dell’ufficio.

Perché si festeggia Pasquetta?

Il motivo per cui avvengono le celebrazioni di Pasqua è ben noto a tutti e strettamente legato alla tradizione religiosa dei paesi cristiani. In molti però si chiedono: perché si festeggia Pasquetta? Ci sono delle motivazioni religiose?
Proviamo a dare una risposta e vedere da quando è stato istituito questo giorno di festa.

Il lunedì dell’Angelo, meglio conosciuto come Pasquetta, è stato istituito in Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale per allungare il periodo festivo della santa Pasqua. Il nome della giornata ha le sue origini nella religione cristiana; in questo giorno le donne giunsero sul sepolcro di Gesù risorto, guidate da un angelo che mostrò la tomba vuota.

Non è chiaro il motivo per cui l’angelo portasse le donne sul sepolcro di Gesù il giorno seguente alla sua resurrezione. Alcuni ritengono che questo giorno sia stato istituito per errore, dal momento che nelle sacre scritture si fa riferimento al giorno dopo Pasqua, ma in questo caso si trattava della Pasqua ebraica, che cade di sabato.

Nel giorno di Pasquetta è consuetudine effettuare una gita fuori porta, prendere parte ad un pic nic oppure trascorrere una giornata all’aria aperta. Anche per questa tradizione è molto antica e affonda le sue radici nella religione cristiana cattolica.
Alcuni infatti ritengono che questa usanza derivi dall’apparizione di Gesù a due discepoli che si recavano ad Emmaus.

Gesù apparve ai due pochi chilometri fuori le mura di Gerusalemme e proprio per ricordare questa usanza si farebbe una gita fuori porta.
Altra possibile interpretazione è invece la vicinanza del periodo pasquale con il momento delle belle giornate, ma questa motivazione non convince dal momento che il giorno di Pasqua è variabile.

Vacanze scuola Pasqua 2018: quando chiude la scuola?

Il MIUR ha annunciato che le vacanze della scuola di Pasqua 2018 nelle scuole che inizieranno da giovedì 29 marzo, il che significa che gli studenti già da giovedì - ovvero il Giovedì Santo - non andranno a scuola.
Nella maggior parte delle Regioni le vacanze scolastiche di Pasqua 2017 finiscono martedì 3 aprile 2017, il che significa che gli studenti dovranno tornare ai banchi di scuola il giorno dopo Pasquetta.

Fanno eccezione alcune Regioni più fortunate, che avranno la scuola chiusa per Pasqua 2017 per dei giorni in più.

Tuttavia, data l’autonomia delle scuole nello scegliere quali giorni rimanere chiuse (oltre ai giorni festivi obbligatori) è sempre bene chiedere conferma alla scuola di riferimento.

Chi decide quando è Pasqua?

La Pasqua è considerata una festività «mobile», proprio come la festa della Mamma.
I giorni della Pasqua si ogni anni, quindi anche del 2018, vengono calcolati in dipendenza al ciclo lunare, quindi è impossibile che capiti sempre lo stesso giorno.

A decidere quando è Pasqua e Pasquetta nel 2018 è, come sempre, il calcolo convenzionale del plenilunio secondo il calendario lunisolare ecclesiastico e, per questo motivo, la data di Pasqua cade sempre tra il 22 marzo e il 25 aprile.

Cosa fare a Pasqua e Pasquetta 2017?

Le previsioni meteo per Pasqua e Pasquetta al momento non sono ancora disponibili, ma per la giornata di Pasquetta il tempo potrebbe non essere dei migliori, dato il periodo in cui cade la festività.
No per questo però le possibilità di passare una bella giornata di Pasquetta sono inesistenti, dal momento che le attività e gli eventi per la giornata sono tantissimi.

Prima di tutto per salvare la Pasquetta potete ideare un piano b, in modo da avere una seconda scelta in caso non il meteo non fosse vostro alleato. Pasqua invece potreste passarla nei musei, che saranno aperti gratuitamente, dopo esservi rifocillati in qualche bel ristorante.

Non solo il pic nic, ma anche tante altre possibilità potrete trovare per la giornata di festa. Oltre ai musei vi possiamo consigliare anche di dare uno sguardo ai film in uscita al cinema, dal momento che un buon modo di passare il pomeriggio potrebbe anche essere quello di recarsi al cinema.
Le idee per Pasqua e Pasquetta sono tante e non ci sarà che l’imbarazzo della scelta.