Autore: Carmine Orlando

Siti di incontri: attenzione alla truffa russa per spillarvi i soldi

Se vi capitano esperienze simili a quelle di alcuni utenti da me raccontate su siti o app di incontri, attenzione alla truffa!

Vi è mai capitato di conoscere su un sito di incontri o su un’app di incontri, un uomo o una donna russa? Da alcune testimonianze da me raccolte, vi racconto come avviene quella che io definisco la truffa russa. Ovviamente, non tutte le ragazze o ragazzi della Russia applicano determinati metodi di conquista per sottrarvi del denaro, sicuramente tra loro ci sono persone a modo e serie, con intenti trasparenti. Tuttavia, esiste un modo particolare, una strategia per ingannare e truffare gli utenti che cercano l’amore su internet.

La truffa russa è servita

I racconti basati sulla propria esperienza nella navigazione di siti o app di incontri, mi hanno dato modo di scrivere questo articolo e rendere noto a chi è più ingenuo o innamorato dell’amore, la strategia comune messa in atto soprattutto dalle donne russe.

Innanzitutto, c’è da dire che esse si presentano nel profilo come provenienti o residenti in Italia, anche perché, se così non fosse, è probabile che molti uomini italiani si asterrebbero dal contattarle. Il sig. Anonimo di anni 46 (ma è in buona compagnia) mi ha raccontato di aver contattato una ragazza dal nome italiano e della provenienza italiana, che si presentava molto bene esteticamente, pur senza ostentare foto sexy. Decide così di contattarla scrivendole un messaggio tramite il sito di incontri. La donna di 38 anni gli risponde pregandolo di contattarla via email, perchè frequenta molto poco il sito di incontri.

Ben contento di aver ricevuto una riposta positiva, il nostro sig. Anonimo gli scrive la classica lettera dove le dice di averla trovata bella e interessante e gli piacerebbe conoscerla meglio. La ragazza russa gli scrive una mail in un italiano che sembra passato per il traduttore di google e non potendo mentire per questo motivo, gli dice subito di vivere in Russia e che cerca uomini italiani perchè vuole scappare dalla sua realtà, dove lavora ma viene pagata pochissimo, dove gli uomini bevono troppo e non sono gentili. E poi continua, dicendo che una sua amica connazionale le ha raccontato di aver conosciuto un uomo italiano onesto e serio, con cui adesso è sposata e vive una vita felice.

Il sig. Anonimo è un po’ perplesso, nonostante l’avvenente bellezza della donna, la Russia è lontana, ma non vuole perdere l’occasione di poter conoscere e magari incontrare una così bella donna che ha anche specificato più volte nella email, di non volere avventure ma solo una relazione sincera, seria e stabile.

I due si scrivono spesso delle mail, la ragazza russa invia ad ogni email delle foto di vita quotidiana, dove non appare in ghingheri, ma semplice, forte comunque di una bellezza naturale. Ogni volta, richiede al sing. Anonimo di inviare delle sue foto e magari un video di saluto. Lui la accontenta, le manda sempre le sue foto, gli fa un video dove la saluta e le chiede se è possibile vedersi in videochiamata tramite Skype o WhatsApp.

A quanto pare, la donna lamenta di avere un pc inadatto e una tariffa regionale troppo costosa per chiamare con WhatsApp, inoltre, aggiunge che nemmeno il suo smartphone va bene. Riassumendo, Skype non può usarlo per via del pc obsoleto e della linea internet a pagamento, più o meno stesso discorso per lo smartphone anche riguardo a WhatsApp o a qualsiasi altra applicazione che permette di videochiamarsi.

Il dubbio comincia ad insinuarsi nella testa del sig. Anonimo, che nel frattempo si è affezionato alla ragazza. Ma le perplessità svaniscono nel momento in cui, lei gli chiede il numero di cellulare per chiamarlo con una carta internazionale. In effetti, il giorno dopo riceve la chiamata sullo smartphone da un numero fisso russo e così si affretta gioioso a rispondere. Dall’altra parte, la donna sembra parlare un buon italiano, e come aveva già detto via email, è merito della mamma insegnante di italiano e russo. Insomma, lei parla meglio di come scrive e sembra anche capire ciò che le dice il sig. Anonimo.

Sono passate due settimane, la ragazza ha voluto sapere della famiglia, del lavoro e della vita quotidiana di lui, raccontando di sè, che oltre a lavorare in una palestra come istruttrice di fitness e pilates, va a dormire presto e che la domenica va a trovare la madre che abita in un villaggio a qualche decina di chilometri dalla sua abitazione, dove ormai risiede da sola da anni. E il padre? Non c’è. Ha lasciato moglie e figlia (unica) quando lei aveva 2 anni, ma che ringrazierà sempre la madre per tutti i sacrifici fatti. E’ proprio in virtù di questa esperienza personale che denigra gli uomini russi e che preferisce un italiano educato, pronto ad impegnarsi in una relazione.

Il sig. Anonimo è sempre più preso dalla ragazza, e comincia a pensare come incontrarla di persona. Vado io in Russia e viene lei da me? A questo punto, riprende il discorso della videochiamata mancata, lei è sempre molto attenta e carina con lui, gli chiede spesso se potrebbe trovare con lui la felicità per trovare conferma, ma il nostro testimone vuole prima parlarle e vederla. Le scuse che la ragazza continua a fornire, non convincono molto il 46enne che, consigliato da altri amici, decide di scriverle una email nella quale le chiede di essere più esplicita e più chiara, su tutti i motivi che le impediscono di trovare un modo qualsiasi per videochiamarsi.

Cosa accade a questo punto? Il buongiorno mattutino con tanto di foto con pigiama, la buonanotte serale corredata da tanti baci e foto, non arrivano più. E la mail pomeridiana che è stata sempre l’unica, dove lei rispondeva ai quesiti del nostro amico? Niente, tre giorni di silenzio.

Il sig. Anonimo si chiede se la donna non abbia avuto problemi di salute, problemi con internet o cos’altro. Le scrive ancora diverse email ma senza ricevere risposta. Sul sito di incontri lei non c’è più, non ha nessuna possibilità alternativa di contattarla. Lui è affranto, deluso, non vuole credere che quella bella, dolce e gentile ragazza l’abbia preso in giro. Ma poi s’informa, ed ecco che entro in gioco io.

Controllo il numero da cui proveniva la chiamata da lui ricevuta dalla donna russa, e mi accorgo che si tratta di un prefisso di una regione della Russia distante migliaia di chilometri dalla cittadina che lei gli aveva indicato come domicilio e residenza. Come mai?

Riguardando meglio i video, noto che la voce non corrisponde con il movimento delle labbra nei video, eppure è in lingua italiana Ma soprattutto, la voce risulta meccanica, come se una frase fosse stata registrata e sovrapposta al video. Prima di trarre una conclusione che mi è già abbastanza chiara, riesco a parlare con qualche altro utente che ha avuto esperienze online con ragazze russe.

Scopro che i percorsi e le similitudini sono tantissime, ma purtroppo, qualcuno non si è fermato come il sig. Anonimo, è andato avanti e senza mai videochiamarsi, ha ricevuto dopo uno o due mesi, la richiesta di soldi da parte delle ragazze per pagare l’affitto in un momento di difficoltà o per qualche altra cosa all’apparenza urgente e non futile. Qualcuno ha inviato anche dei regali di spontanea volontà, uno di loro ha inviato anche del denaro per farle fare il passaporto. Ma come è finita? Sempre allo stesso modo, quando le domande dell’innamorato si sono fatte mirate e insistenti per la mancanza di una videochiamata, le ragazze in questione hanno interrotto ogni comunicazione. E se sono arrivati loro dei soldi, appena l’uomo italiano ha smesso di inviarli, stessa conclusione.

Non c’è molto altro da aggiungere, attenzione alla truffa russa su internet. Nel migliore dei casi, le foto sono di una persona piacente ma presa dal web, che di certo non appartiene alla donna di cui avete ascoltato la voce. Nel peggiore dei casi, bella o brutta che sia, vi ha spillato dei soldi.

Se volete conoscere davvero una donna russa, dovete essere sicuri di usare un’agenzia seria e stimata, e non so come possiate davvero esserne certi. Sarebbe di gran lunga preferibile se essa fosse già in Italia, altrimenti, la possibilità che cerchi un visto o solo spillarvi del denaro, è decisamente altissima.