Giro d’Italia 2022, 20° tappa Belluno – Marmolada (Passo Fedaia): percorso, orari e altimetria

Giro d'Italia 2022, 20° tappa Belluno – Marmolada (Passo Fedaia): percorso, orari e altimetria

Alla vigilia della cronometro conclusiva, arriva la tappa più dura di questa edizione della corsa rosa

Il tempo per stravolgere la classifica sta ormai per finire, i corridori che vogliono conquistare l’edizione numero 105 della corsa rosa dovranno giocarsi le loro ultime carte nelle salite della 20° tappa Belluno – Marmolada (Passo Fedaia) , la tappa più dura di questa edizione con la scalata del Passo San Pellegrino, del Passo Pordoi (Cima Coppi) e del Passo Fedaia.

Il percorso della 20° tappa

La 20° tappa del Giro d’Italia numero 105, in programma sabato 28 maggio, partirà da Belluno e si concluderà, dopo 168 km e 4490 metri di dislivello, in cima al Passo Fedaia sulla Marmolada, nel territorio comunale di Rocca Pietore in provincia di Belluno. La tappa, nella parte centrale, interesserà anche parte della provincia di Trento.

Questo tappone dolomitico prevede circa 60 km di studio, prima di affrontare le tre temibili salite, che decideranno la classifica generale alla vigilia della cronometro conclusiva di Verona. Dopo il primo traguardo volante, ubicato a Cencenighe Agordino (km 63,5), inizia la salita verso il Passo del Pellegrino (G.P.M. 1° categoria – 1918 metri s.l.m.). La carovana affronterà questa ascesa lunga 18,5 km con una pendenza media 6,2%, che prevede pendenze più dolci nella prima parte, e oltre il 15% dopo il 13 km.

Una breve discesa avvicinerà i corridori alla scalata della montagna regina di questa edizione della corsa rosa: il Passo Pordoi che, con i suoi 2239 metri s.l.m. è la Cima Coppi 2022. Si sale per 11,8 km con una pendenza pressoché costante del 7%. Dopo lo scollinamento una lunga discesa riporterà i corridori fino a quota 1000 metri a Caprile dove inizierà l’ultima salita del Giro 2022: il Passo Fedaia (1° categoria – 2057 metri s.l.m.).

Gli ultimi 14 km in linea di questa edizione della corsa rosa, si dividono in una prima parte con pendenze fino al 6% e, dopo il traguardo volante di Malga Ciapela (km 162,5), in un finale in cui la strada sale costantemente sopra il 10% con massime fino al 18%. Per il vincitore di questa frazione ci sarà anche il premio Vincenzo Torriani, che va al primo classificato della tappa che comprende la Cima Coppi.

Gli orari della 20° tappa

La 20° tappa del Giro d’Italia 2022, in programma sabato 28 maggio, partirà da Piazza dei Martiri di Belluno alle ore 12:15. La carovana rosa, ad andatura turistica, percorrerà nell’abitato circa 4100 metri, prima di raggiungere il km 0 posto sulla SP 1 dove, alle ore 12:25, sarà dato il via alla gara.

L’arrivo in cima al Passo Fedaia è previsto per le ore 17:15. La cronotabella dell’organizzazione, per questa frazione, prevede una velocità media finale tra i 33 e i 37 km/h, con un arrivo stimato tra le ore 16:55 e le ore 17:33. Il passaggio sul Passo del Pellegrino è previsto tra le ore 14:36 e le ore 14:54, mentre sul Pordoi i migliori dovrebbero transitare dalle ore 15:41 alle ore 16:08.

Gli appuntamenti ludici per i tifosi dalle 8:55 in Piazza Martiri a Belluno, dove ci sarà il villaggio di partenza, mentre, il Giroland sarà allestito a Malga Ciapela con accesso dalle ore 14:00. La corsa rosa si concluderà domenica 29 maggio con la cronometro di Verona di 17,4 km con arrivo nella suggestiva cornice dell’Arena.