Autore: Luca D

Italia - Mutuo - Ammortizzatori sociali - Coronavirus

14
Mar 2020

Coronavirus, in arrivo nuovo «Super decreto», previsti aiuti per sanità, famiglie e aziende

In arrivo un nuovo super decreto che stanzierà 25 miliardi di euro di aiuti. Previste nuove assunzioni di medici, infermieri e forze dell’ordine oltre ad aiuti per famiglie con bambini, società sportive e chi continuerà a lavorare.

Il governo italiano è pronto ad approvare un nuovo super decreto nel tentativo di sostenere la popolazione in questo momento più che complicato. Il consiglio dei ministri ha confermato che nella serata di oggi diverrà ufficiale lo stanziamento di ulteriori 25 miliardi a sostegno del popolo italiano. Questi soldi verranno utilizzati in svariati ambiti e a diversi scopi. Oltre agli aiuti economici, il decreto prevede alcune novità che permetterebbero, per esempio, di aumentare il numero dei medici disponibili nelle prossime settimane e mesi.

Medici e sanità

Nel tentativo di rafforzare il sistema sanitario nazionale, già la scorsa settimana erano state poste le basi per 20.000 nuove assunzioni. Questo numero tenderà a crescere ulteriormente, con il nuovo decreto, si abolisce l’esame di stato per i medici che quindi, una volta laureati, potranno iniziare immediatamente a lavorare senza ulteriori certificazioni.

Una buona parte dei 25 miliardi stanziati sarà utilizzata per pagare gli straordinari ai medici di tutta Italia e per costruire reparti temporanei dentro e fuori gli ospedali. Previsti inoltre notevoli aiuti economici e non per la protezione civile, alla quale verranno destinate intere strutture alberghiere, e per le forze dell’ordine. Previsto un aumento di 4000 agenti sulle strade.

LEGGI ANCHE: Coronavirus e raccolta differenziata: l’Istituto superiore di sanità (ISS) spiega cosa fare

Famiglie e babysitter

Come già aveva anticipato Giuseppe Conte nei giorni scorsi, il decreto interverrà a favore di famiglie con bambini piccoli o con disabilità. Verranno inseriti dei congedi speciali e dei voucher da circa 600 euro per il pagamento dei babysitter.

Bollette e mutui

Non è ben chiaro cosa si deciderà di fare con bollette e mutui, ma è molto probabile, come conferma anche il Corriere della Sera, che i mutui per la prima casa verranno sospesi. In questi momenti si sta discutendo anche di una probabile riduzione delle bollette, resta da capire l’entità di questa diminuzione. L’agenzia delle entrate si metterà a lavoro da lunedì per rivedere il calendario fiscale.

LEGGI ANCHE: Immunità di gregge, la scommessa di Boris Johnson in GB sul Coronavirus: scuole e uffici restano aperti nel Regno Unito

Sostegni per cultura, società sportive e trasporti

Il decreto dovrebbe prevedere anche notevoli aiuti per altri settori completamente distrutti dalla diffusione del coronavirus e il successivo blocco dell’intera nazione. Il primo di questi è la cultura, in netta difficoltà vista la necessita di scuole e università di convertirsi alle lezioni telematiche nel giro di pochissimi giorni. Il Ministero dello Sport chiede tolleranza ed aiuti anche verso le società sportive, professionistiche e dilettantistiche, e propone per esempio la sospensione del pagamento degli affitti degli impianti sportivi e lo stop a ritenute e contributi.

Il Mit chiede invece degli investimenti nel settore dei trasporti, in particolare, in quello dei trasporti aerei. Tutti gli aeroporti italiani sono praticamente bloccati ed il settore ne risentirà parecchio nelle prossime settimane e mesi. Particolare attenzione anche al trasporto marittimo di merci e non di passeggeri, un settore troppo spesso sottovalutato e che deve continuare ad andare avanti.

Il Mit chiede inoltre degli aiuti per i tassisti che saranno costretti ad installare delle protezioni all’interno delle macchine per continuare a lavorare.