Autore: Marco Ciotola

Comune di Roma - Italia - PD

2
Feb

Trovato cadavere allo stadio Flaminio: orrore a Roma

Questa mattina è stato trovato un cadavere allo stadio Flaminio, si tratta di un 40enne senza fissa dimora. Secondo alcuni testimoni era a bere in compagnia di amici nella zona fino a poche ore prima del rinvenimento

Trovato cadavere allo stadio Flaminio. Orrore a Roma dove questa mattina, intorno alle 8, è stato rinvenuto il cadavere di un uomo all’interno dello stadio Flaminio, che si trova lungo viale Tiziano. A scoprire il corpo sono stati due agenti della polizia municipale durante un controllo mattutino programmato.

Si tratta di un 40enne originario dello Sri Lanka ma stabilitosi da molti anni nella capitale, nonostante la mancanza di un permesso di soggiorno. Il cadavere trovato allo stadio Flaminio era nei pressi dell’ingresso 16, ed è stato identificato come “Charlie” da altri senzatetto che frequentavano la zona.

Proprio loro hanno riconosciuto il corpo, e hanno riferito di aver visto l’uomo bere con altri amici fino a poche ore prima del ritrovamento della polizia. Sono in molti i senzatetto che trovano rifugio all’interno dello stadio, completamente incustodito.

Le cause della morte

Al momento del rinvenimento appariva evidente la perdita di sangue dalla testa, anche se da quanto diffuso in una prima nota sembra che si sia parlato di morte naturale. L’uomo, identificato inizialmente come clochard, era riverso a faccia in giù all’interno della struttura.

Proprio in queste ore comunque la polizia ne sta verificando l’identità e sta cercando di ricostruire le sue ultime ore di vita.

La polemica politica

Si è subito innescata la polemica, già pochi minuti dopo la vicenda. È arrivato infatti dal partito democratico il commento che imputa alla giunta Raggi “l’incuria e il degrado” in cui versa la capitale, con l’evidente riferimento allo stadio Flaminio.

Si tratta infatti di una struttura storica di Roma, teatro, negli anni, di celebrazioni e eventi sportivi di rilievo, ma che tuttavia al momento versa in un preoccupante stato d’abbandono. Circostanza, quest’ultima, che l’ha reso da lungo tempo un vero e proprio quartiere dormitorio per senzatetto.

L’evidente stato d’abbandono in cui versa lo stadio Flaminio.