Autore: Serena Console

Emmanuel Macron - Francia - Italia - Parlamento europeo - Paolo Gentiloni

11
Gen

Macron a Roma, sì al Trattato del Quirinale

Il Presidente francese Emmanuel Macron è giunto a Roma per incontrare il Presidente del Consiglio Gentiloni e discutere del «Trattato del Quirinale».

Il Presidente francese Emmanuel Macron nella giornata di ieri (10 gennaio) è giunto a Roma per incontrare oggi il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

La tappa nella Capitale è seguita dopo una tre giorni in Cina per un viaggio strategico durante il quale il presidente francese ha stretto rapporti geopolitici e commerciali con il colosso asiatico.

Il summit bilaterale

Al centro dei colloqui tra Gentiloni e Macron c’è il “Trattato del Quirinale”, il testo che mira a rafforzare la cooperazione tra Italia e Francia, sul modello di quello firmato a Parigi con Berlino il 1963.

Nella giornata di oggi, sono stati definiti i dettagli sulle misure previste ed è stato scelto il gruppo di lavoro per la redazione del testo del Trattato, da firmare entro il 2018.

La spinta europeista e il rilancio dell’Unione Europea di fronte l’avanzata del populismo e dell’antieuropeismo sono gli elementi portanti della cooperazione tra i due paesi.

L’idea di un trattato bilaterale tra Italia e Francia è nata lo scorso 27 settembre a Lione, durante l’annuale vertice italo-francese.
Tra i tremi principali, il capo di Palazzo Chigi e dell’Eliseo hanno discusso anche della crisi migratoria, dell’unione economica e monetaria e di questioni istituzionali come le liste transnazionali per le elezioni del Parlamento europeo.

Durante la conferenza stampa di Gentiloni e Macron a Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha sottolineato la storica amicizia politica tra i due paesi, affermando che

Credo sia molto importante che alle relazioni storiche tra Italia e Francia abbiamo deciso di dare una cornice più stabile e più ambiziosa con l’idea, già emersa nel vertice di Lione e che in questo incontro abbiamo messo a fuoco, di mettere al lavoro un gruppo di persone per un Trattato bilaterale italo-francese. Cooperiamo da sempre in modo straordinario ma siamo convinti che possa rendere ancora più forti e sistematiche le nostre relazioni.

Sul tema dell’immigrazione, Macron ha reso omaggio anche al lavoro dell’Italia:

L’Italia ha fatto un ottimo lavoro nel 2017, cui rendo omaggio, per ridurre la destabilizzazione causata dal fenomeno migratorio.

La giornata romana del presidente francese

Nell’uggiosa mattinata capitolina, Emmanuel Macron, Paolo Gentiloni e il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini hanno visitato la Domus Aurea di Roma. Il capo dell’Eliseo era stato precedentemente accolto da Sergio Mattarella al Quirinale.