Autore: Marco Tarantino

Pechino Express

9
Set

I Poeti di Pechino Express: chi sono?

I Poeti di Pechino Express: biografia dei due, chi sono e da che carriere arrivano all’edizione 2018 del reality show?

I Poeti di Pechino Express: chi sono? Questo si chiedono in molti arrivati ormai a pochi giorni dall’inizio del reality show targato Rai.

Si parte giovedì 20 settembre in prima visione, grande attesa ed attenzione per l’edizione 2018 che si svolgerà nel continente africano, affascinante sicuramente tra paesaggi e natura, ma sicuramente anche difficile sarà per i concorrenti inserirsi in una cultura diversa da quella europea e molto variegata. In particolare due concorrenti andiamo ad analizzare oggi, i Poeti di Pechino Express chi sono? Si tratta nel dettaglio di Mirko Frezza e Tommy Kuti. Andiamo a scoprire le loro biografie e da che mondi arrivano, a livello artistico, prima di sbarcare su Pechino Express.

Chi sono Mirko Frezza e Tommy Kuti?

I Poeti di Pechino Express: chi sono?

Mirko Frezza e Tommy Kuti, legame che li accomuna? Sicuramente l’arte, a livelli diversi ma simili. Mirko Frezza e Tommy Kuti sono entrambi due artisti, il primo Mirko è un attore nato a Roma nel lontano 1978. Noto al pubblico del piccolo schermo per le parti in Rocco Schiavone, serie nella quale è uno dei protagonisti, ha svolto tantissime parti a livello televisivo, cinematografico e teatrale. L’ultima fatica a livello cinematografico è Una vita spericolata di Marco Ponti nel ruolo dell’antagonista.

Tommy Kuti è un artista, ma in un settore diverso, quello della musica. Italo-nigeriamo, Tommy è un rapper molto apprezzato da Fabri Fibra. Ha studiato a Cambridge dove si è laureato: nato a Brescia, il suo nome completo è Tolulope Olabode Kuti. Ha 28 anni è molto attento al tema della discriminazione razziale.

Cosa hanno dichiarato i due prima di partire per Pechino Express? Vediamo insieme qualche frase importante rilasciata a TV Sorrisi e canzoni. Sui punti di forza e debolezza si sono espressi in questa maniera. Mirko: «sono molto timido in realtà e comunicare sarà la mia debolezza perché non so le lingue. Ma sono pronto a tutto e questa è la mia forza, non ho paura di niente.»

Tommy invece ha dichiarato: «la debolezza è il mio disordine mentale e concreto. La mia forza? La gente dice che sono amabile e che socializzo facilmente.»